"Rainbow Basket non potrà iscriversi al campionato": denuncia di "Catania al Vertice"

La denuncia del consorzio con una lettera aperta a firma del presidente Nello Russo. "Alcune società di basket e in particolare la prestigiosa Rainbow femminile, non potranno iscriversi al campionato di competenza perché privi di impianto dove allenarsi e disputare le partite ufficiali" si legge

Rainbow Catania Basket femminile potrebbe non iscriversi al prossimo campionato. E' quanto denuncia il consorzio "Catania al Vertice" in una lettera aperta che porta la firma del presidente del consorzio, Nello Russo. Una comunicazione aperta alla città che punta il dito contro il problema impianti sportivi. Questa la lettera aperta integrale diffusa a mezzo stampa:

"Consorzio Catania al Vertice, com’è noto, si è sempre impegnato a sostenere le società sportive a tutti i livelli e a tal proposito, quando non si riescono ad ottenere le giuste e oneste soluzioni finalizzate allo svolgimento dell’attività sportiva, ci si trova costretti a rivolgersi all’opinione pubblica e denunciare le cose che non vanno. Per questo motivo, dopo averle tentate tutte ivi compreso un incontro con la Commissione Consiliare Permanente comunale dello sport, si informa la città che alcune società di basket e in particolare la prestigiosa Rainbow femminile, non potranno iscriversi al campionato di competenza perché privi di impianto dove allenarsi e disputare le partite ufficiali.

Si premette che la stessa Rainbow non potrà usufruire del Palagalermo, impianto dove in passato svolgeva la propria attività prima che venisse vandalizzato e reso inutilizzabile, perché lo stesso affidato ad una società che ne ha mutato la destinazione d’uso originale senza autorizzazione Comunale

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, il basket catanese non potrà utilizzare neanche il Palazurria perché lo stesso, in atto, è vittima di una “querelle” che dura da oltre tre anni, utile solo ad aiutare gli amici degli amici. Questa situazione danneggia lo sport e i tantissimi giovani residenti nel centro storico e nella periferia sud, che potrebbero essere distratti da problemi sociali ben più gravi. In considerazione che questa città fra le tante disgrazie, è orfana anche della figura istituzionale del Primo Cittadino, aspettiamo di capire chi si deve dare da fare per risolvere i problemi che, ahimè non sono certamente i soli…. ci sarà tempo per altro"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento