Rugby: il San Gregorio Catania pronto a riprendere il campionato

Il campionato d'Eccellenza riparte sabato 7 gennaio 2012 al “Monti Rossi” di Nicolosi con la sfida San Gregorio-Mantovani Lazio. Una delicata sfida salvezza tra due squadre in piena lotta per evitare l’ultimo posto

È stata una sosta natalizia meno lunga rispetto agli anni passati, l’ultimo turno di campionato è andato in scena il 23 dicembre scorso ma, comunque, necessaria e rigenerante alla luce delle fatiche e degli imprevisti fisici della parte finale del 2011.

Il San Gregorio Catania, gravato sino all’antiviglia di Natale da infortuni più o meno seri, si è fermato esclusivamente nei giorni festivi, lavorando senza sosta per non disperdere concentrazione e condizione atletica. E i risultati sono stati soddisfacenti: il breve ma intenso richiamo di preparazione svolto dal 27 dicembre in poi ha permesso al gruppo etneo di mantenere una buona forma fisica generale, in modo tale da potersi presentare alla ripresa del campionato in palla e carico come non mai.

Il primo impegno del 2012 somiglia molto all’ultima fatica dell’anno che si è appena concluso. Il San Gregorio, infatti, ripartirà da un altro importante incrocio salvezza dopo la sfortunata trasferta di Reggio Emilia (sconfitta 20-15) che ha chiuso con l’amaro in bocca il 2011 verdeblù.

Questa volta gli etnei saranno di scena al “Monti Rossi” di Nicolosi contro la rivale diretta Mantovani Lazio. Si giocherà sabato, 7 gennaio, alle ore 14:30 (ottavo turno del campionato d’Eccellenza). La Commissione nazionale arbitri della FIR ha designato una terna arbitrale interamente di Rovigo: dirigerà il match il signor Traversi, assistito dai giudici di linea Boaretto e Rebuschi. Quarto uomo Schilirò (Catania).

Si tratta, dunque, di una delicata sfida salvezza tra due squadre in piena lotta per evitare l’ultimo posto, oggi occupato dai Crociati Parma con appena 3 punti dopo la penalizzazione (-4) di fine anno.

Il San Gregorio è ottavo in classifica a quota 10, un gradino sopra proprio ai laziali fermi a 9. Il duetto L’Aquila-Reggio Emilia, che al momento guida il gruppetto della parte destra della graduatoria, è distanziato di quattro lunghezze (14 punti). È una grande occasione a portata di mano degli etnei per fare un bel balzo in classifica e mettersi a distanza una rivale diretta come la Mantovani Lazio.

Il calendario offre subito ai verdeblù l’opportunità del riscatto dopo l’immeritato ko in terra emiliana dell’ultimo turno di campionato. Il precedente ravvicinato fa ben sperare il San Gregorio: la sfida del Trofeo Eccellenza del 18 dicembre scorso, sempre a Nicolosi, ha arriso agli etnei che si sono imposti per 24-14 (con bonus).

Sarà però un San Gregorio rabberciato e ancora una volta con gli uomini contati. L’ultima col Reggio ha lasciato il segno, dato che sia lo sfortunato Giacomo Sala che il pilone Marco Suaria sono fuori causa per problemi ad una spalla. La lussazione alla clavicola sinistra della seconda linea brianzola è certamente più preoccupante, mentre l’atleta etneo potrebbe recuperare già in vista del successivo impegno di L’Aquila (14 gennaio, Trofeo Eccellenza).

I due si aggiungono ai già convalescenti Doria e Nordstrom. Preoccupano anche le condizioni di Mirko Amenta, uscito anch’egli malconcio (problemi ad una caviglia) dalla sfida di Reggio Emilia. Lo staff medico verdeblù, comunque, confida di recuperare in extremis per sabato la terza linea ragusana. Torneranno invece pienamente disponibili Giulio Rampa e Michele Failla, quest’ultimo candidato ad una maglia da titolare. In preallarme anche il giovane Micale che potrebbe far parte dei 23 convocati per la sfida con la Lazio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento