Serie C: vince la Venosan Basket Acireale

Due vittorie in quattro giorni. Si presenta così la Venosan Basket Acireale nel 2012 alla ripresa del Campionato Nazionale di serie C

Due vittorie in quattro giorni. Si presenta così la Venosan Basket Acireale nel 2012 alla ripresa del Campionato Nazionale di serie C, vincendo prima a S.Filippo del Mela la vigilia della befana e superando poi in casa il Basket Gela col punteggio di 84 a 55. Garain equilibrio per quasi 14 minuti, durante i quali Gela trova in Sorrentino ilnaturale deterrente alle manovre granata. Otto suoi punti consecutivi tengonola squadra ospite vicina a quella acese. Il primo quarto termina 17 a 15.

Coach Foti rimescola un po’ lecarte, entrano Alberto Marzo e Paolantonio e la musica cambia. La difesa acese è più aggressiva e reattiva, recuperando diversi palloni, mentre per Santori e compagnia diventa molto faticoso attaccare e difendere (alla fine saranno 36 i rimbalzi totali acesi contro i 22degli ospiti). Acireale riceve poco da Doati, colto più volte a commettere infrazionedi passi. Di Dio (7 su 12 da due) e Alberto Marzo (7 su 7) trovano concontinuità la via del canestro e la Venosan se ne va: 40 a 25 all’intervallo lungo.

Gela ha un ultimo sussulto toccando il meno 11, ma il quintetto granata ricaccia indietro ogni tentativo degli atleti di coach Bianca di rientrare in partita.Tanti recuperi, una trentina, e 18 assist firmano l’ulteriore divario tra le due compagini, con una difesa acese perfetta nel far volare i suoi atleti in contropiede e nel trovare in Vazzana un ottimo terminale offensivo.

Termina con quasi trenta punti discarto, 84 a 55, con Gela che, anche se può recriminare per l’assenza dell’infortunato Radovanovic, porta solo Sorrentino in doppia cifra con 23 punti, ricevendo poco o nulla da Santori e dai propri enfant prodige, mentre Acireale ne inserisce a referto ben quattro. La Venosan, dunque, mantiene il secondo posto in classifica, mantiene imbattuto il PalaVolcan, allunga lastriscia positiva ma deve già pensare al prossimo turno - seconda di ritorno -che la vedrà impegnata sabato 14 alle ore 20.30 al Botteghelle di Reggio Calabria contro la Re del di Checco D’arrigo e dei suoi pezzi da novanta, Antinori, Cavalieri e Soldatesca.

 
Acireale: Marzo P. (7),Leoncavallo (6), Selmi (5), Martello, Doati (3), Di Dio (14), Naso (8), Paolantonio13, Marzo A. (15), Vazzana (13)

All.re Foti
Assistente Balbo

Tiri da due 34 su 55

Tiri da tre 3 su 15

Tiri Liberi 7 su 13

Gela: Sanfilippo (2), Morana, Occhipinti(9), Dispinzeri (3), Uccello, Santori (5), Caiola (7), Lombardo, Del Gaudio (6),Sorrentino (23)

All.re Bianca
Assistente Genovese

Tiri da due 16 su 30

Tiri da tre 4 su 15

Tiri liberi 11 su 14

Parziali: 1° quarto 17 a 15; 2°quarto 23 a 10; 3° quarto 15 a 15; 4° quarto 29 a 15.
Arbitri: Fontanella Molea eSposato di Catanzaro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento