Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Sport, Catania si riscopre città di mare con le discipline acquatiche

Previsto un incontro tra il Coni e l'amministrazione Comunale per realizzare un coordinamento che valorizzi le società etnee degli sport d'acqua, le quali sono attive da parecchi anni con importanti risultati

Rafforzare la collaborazione tra le società delle discipline sportive che si svolgono a mare ottimizzando le risorse e le strutture per creare eventi e, soprattutto, riscoprire e valorizzare Catania come Città di mare. Questi gli obiettivi del prossimo incontro tra il Coni e l’amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Enzo Bianco.

A Catania le società degli sport acquatici di mare (canoa kayak, canottaggio, nuoto a mare, motononautica, pentathlon moderno, pesca sportiva e attività subacquee, sci nautico e wakeboard, triathlon, vela, canottaggio a sedile fisso, rafting) sono attive da parecchi anni con importanti risultati, ma non hanno mai realizzato un coordinamento che ne valorizzi la specificità dell’elemento naturale che li caratterizza.

“E’ un’occasione straordinaria per la Città di Catania -osserva Fabio Pagliara, consulente del Sindaco per le attività sportive - dare la necessaria spinta e organizzazione a un movimento che è molto radicato e diffuso soprattutto tra i giovani. Proprio per questo insieme al delegato del Coni La Delfa - spiega ancora Pagliara-  abbiamo pensato che come con le società di vertice degli altri sport è necessario unire le forze. Il mare del nostro Golfo è un impianto sportivo meraviglioso forse il più bello che abbiamo, un vero e proprio spazio vitale ottimale per ricreare un rapporto sano con la natura all’insegna del benessere come modello di vita per gli sportivi e i cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, Catania si riscopre città di mare con le discipline acquatiche

CataniaToday è in caricamento