Il Catania non risponde, i tifosi sì: Lo Monaco bersagliato sul web

Aspettando il derby di sabato, l'atmosfera si fa incandescente.Il mondo dei social network insorge: ecco le risposte alle dichiarazioni dell'amministratore delegato del Palermo

Sabato sarà il campo a parlare, con i 22 protagonisti che disputeranno il match allo stadio comunale Renzo Barbera. Ma la partita è già iniziata, soprattutto dopo le dichiarazioni rilasciate dall'amministratore delegato Pietro Lo Monaco.

Le sue parole, infatti, hanno catturato l'attenzione dei media, creando un vortice rovente di reazioni. Tra queste, le principali sono partite dal mondo del web, in particolare dai social network. Qui, a differenza del Calcio Catania, che ha deciso di ignorare le esternazioni di Lo Monaco, circolano risposte di ogni tipo. Niente sconti, niente linea diplomatica: il web si rivela un pentolone caldo e pronto ad esplodere.

Tante le accuse rivolte a Lo Monaco, con centinaia e centinaia di commenti. Cliccando sulla pagina facebook, "Catania una fede", ne troviamo di tutti i colori. Luca M. approva la linea seguita dal Catania: "Bisogna ignorarlo Lo Monaco" afferma. Drastica e ironica, invece, la risposta di Domenico P.: "Non ti lasciamo neanche le briciole" scrive, riprendendo la frase di Lo Monaco, il quale aveva detto che il Catania troverà pane per i suoi denti nel match di Sabato.

Pochi coloro i quali non rispondono duramente. Tra questi Enrico P.: "se avete seguito attentamente la conferenza stampa di Lo Monaco avrete sicuramente notato che non ha rivolto nessun offesa o mosso osservazioni irriguardose nei confronti della sua ex società". Non manca nemmeno chi crede alla sincerità dell'amministratore delegato, nonostante il suo paragone tra Catania e Barcellona. Alessandro G. la pensa così:" Lo Monaco già sa che il catania è uno squadrone. Secondo me non ci sta prendendo in giro su questa cosa che dice". Altri attendono il verdetto del campo: "La miglior risposta sarebbe un bel 5:0 per il Catania".

Su Twitter l'ansia da derby cresce, come scrive Giuseppe alla voce hashtag #PalermoCatania. Non manca chi smorza i toni, ricordando che si tratta di una semplice partita di calcio: "Che Sabato sera non si travalichi la sana rivalità da derby. Viva gli sfottò, abbasso la violenza". Quest'ultimo appello placa i toni pre-derby, cacciando via i fantasmi del passato e le cronache extracalcistiche che hanno, da sempre, riempito il contorno del piatto più importante: la sfida calcistica Palermo-Catania.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento