Il Catania cade al "Provinciale" e manca l'ennesima occasione: decide una prodezza di Tulli

Un gol da cineteca fuori dagli schemi. Una rovesciata da ben altri palcoscenici. Basta questa per fissare il risultato sull'1-0 finale. Gli etnei escono sconfitti dalla trasferta in casa granata e perdono terreno in classifica nonostante il pari nell'altro big match tra Juve Stabia e Catanzaro

Il Catania perde il big match in casa del Trapani per 1-0 e perde l'ennesima occasione per avvicinare il primo posto in classifica. Partita difficile, tra due squadre di pari livello, decisa da una prodezza di Tulli, una rovesciata che lascia di sasso Pisseri e il pubblico intero. Nell'altro big match arriva invece il pari a reti bianche tra Juve Stabia e Catanzaro.

Sottil mantiene le premesse della vigilia e conferma l'assetto e gli uomini visti nella sfida contro la Casertana. Un segnale di continuità dopo l'ottima prova disputata nel precedente match di campionato. La squadra rossazzurra regge con buon equilibrio agli attacchi dei padroni di casa nel primo tempo e ha la prima vera occasione del match. Un errore in uscita della squadra di Vincenzo Italiano consegna a Lodi la chance di far male, ma il sinistro del numero 10 diretto nel "sette" viene deviato in angolo dall'ottimo intervento di Dini. La risposta dei padroni di casa arriva con un destro che fa la barba al palo di Tulli, subentrato ad inizio match al posto dell'infortunato Fedato. La sfida si mantiene in equilibrio per tutti i primi 45 minuti e restanti potenziali occasioni arrivano soltanto sugli sviluppi di calci da fermo.

La ripresa ha un sapore amaro per gli etnei. L'inizio è infatti di marca granata. L'asse Costa Ferreira-Tulli fa ancora male e arriva l'ennesimo cross dalla destra, con Baraye in palese difficoltà. La giocata che riesce a trovare Tulli è però fuori dagli schemi, una di quelle che lascia di sasso. Una rovesciata che ricorda quella vista in altri palcoscenici. Pisseri impietrito non può fare altro che osservare la sfera finire in rete. Un vantaggio che taglia le gambe ad un Catania che prova a riorganizzarsi, senza però trovare la forza per far male. Gli ingressi prima di Manneh e Curiale, poi di Brodic, danno la scossa ma la difesa del Trapani, guidata egregiamente da Pagliarulo, regge anche con un pizzico di fortuna.

Il forcing degli etnei si fa insistente e nei minuti finali gli episodi non sorridono a Pisseri e compagni. Ci prova infatti Curiale in più di un'occasione, ma sul più bello il numero 11 non riesce a trovare la zampata vincente. Finisce 1-0, un risultato che inevitabilmente sembra spegnere definitivamente le velleità di primo posto degli etnei. La Juve Stabia resta salda in vetta anche dopo lo 0-0 contro il Catanzaro, nell'altro big match di giornata.

TABELLINO TRAPANI-CATANIA 1-0 (Tulli 56')

Trapani (4-3-3): Dini; Da Silva, Scognamillo, Pagliarulo, Costa Ferrerira; Aloi, Taugourdeau, Corapi; Ferretti, Evacuo, Fedato (Tulli 14')
Catania 4-3-1-2: Pisseri; Calapai, Aya, Silvestri, Baraye; Biagianti (dal 80′ Brodic), Bucolo (dal 65′ Angiulli), Carriero (dal 66′ Manneh), Lodi; Marotta, Di Piazza (dal 66′ Curiale)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento