Under 15, il centrocampista Alfonso Sessa in Nazionale

Il centrocampista Alfonso Sessa, classe 1996, ha ricevuto in chiusura di stagione il meritato premio della prima indimenticabile convocazione in Nazionale

Protagonista di una splendida annata con i Giovanissimi Nazionali allenati da Paolo Riela, il centrocampista Alfonso Sessa, classe 1996, ha ricevuto in chiusura di stagione il meritato premio della prima indimenticabile convocazione in Nazionale, categoria under 15, in occasione del torneo "Giovani Speranze", disputato alla Borghesiana dal 3 al 6 giugno.

Un'esperienza indimenticabile, per il giovanissimo campano: "Davvero formativa, direi anzitutto, non soltanto a livello agonistico ma soprattutto per il confronto delle esperienze di vita, in modo particolare per chi vive, studia e gioca lontano da casa. In questo senso, mi sono reso conto ulteriormente del valore del nostro club, che ci segue al meglio e ci offre ogni strumento per crescere. A Roma eravamo 88 ragazzi, 22 per squadra, ognuno di noi ha giocato un tempo da 30' in ciascuna delle tre gare in programma per ogni formazione. Sono sceso in campo con la squadra C, abbiamo vinto due partite. Spero di poter meritare nuovamente la chiamata dell'Under 15, i requisiti d'età mi permettono di candidarmi anche per la prossima stagione, questo era un test importante. Dedico questo riconoscimento ai miei genitori ed alla mia ragazza, che mi sostengono sempre. Voglio inoltre ringraziare mister Riela ed i miei compagni: il calcio è uno sport di squadra, anche i riconoscimenti individuali si basano sulla forza del gruppo e noi abbiamo una grande forza. Il mio primo anno a Catania è stato davvero molto positivo: ho realizzato 4 gol, ho giocato con continuità e credo di essere migliorato. Il mancato passaggio alla fase finale del torneo Giovanissimi brucia, certamente, ma il secondo posto nel girone, la vittoria nel torneo Nike che ci consentirà di volare a Manchester e la prima volta agli ottavi nella storia dei Giovanissimi Nazionali del Catania ci consentono comunque di essere soddisfatti, credo. Forse abbiamo sbagliato una sola partita, l'andata contro il Napoli: peccato, anche perchè al ritorno, rimontando dal 3-0 a favore dei partenopei fino al 3-4, prima del definitivo 4-4, abbiamo dimostrato il nostro effettivo valore".

Il Responsabile del Settore Giovanile del Catania Alessandro Failla aggiunge: "Le convocazioni di Strumbo, Aveni e Sessa rappresentano un primo successo; adesso si tratta di lavorare con lo stesso spirito ed ancora meglio per far sì che le chiamate dei nostri ragazzi a far parte delle selezioni giovanili azzurre si moltiplichino nel numero e nella frequenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento