Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Volley Catania, sconfitta contro Roma: si complica la strada verso la salvezza

"E' stata una prestazione deludente". Non ha dubbi il presidente Natale Aiello che però è ottimista in vista delle sfide del prossimo mese, decisive per le sorti della squadra

Si complica la strada verso la permanenza in serie A2. Volley Catania alza bandiera bianca contro Club Italia Crai Roma e chiude al quarto posto il girone dei play-out. Un piazzamento scongiurato in tutti i modi, ma che si materializza dopo il 3-0 rimediato in terra capitolina.

SCENARIO FUTURO. Adesso la terza fase prevede 5 sfide da giocare proprio contro Club Italia Roma: chi collezionerà più vittorie in questi confronti avrà la chance di rimanere in serie a2 e ottenere la salvezza. In virtù del peggior piazzamento i rossazzurri disputaranno una gara interna in meno rispetto al team del Lazio: si parte a Roma l'8 aprile, poi gara 2 in terra etnea e la successiva sfida ancora in trasferta per gli uomini di Rigano, giorno 22. Quarta sfida il 29 aprile al PalaCatania e la quinta e ultima gara il 6 maggio a Roma.

La nota positiva in prospettiva in casa rossazzurra è il recupero del regista Finoli, infortunato nella sfida disputata ieri, ma che potrà dare il suo contributo nelle ultime battaglie sportive in programma il prossimo mese.

IL RACCONTO DELLA GARA. I rossazzurri, a Vigna del Valle, hanno perso 3-0 contro il Club Italia Crai Roma che si è dimostrato fin da subito un avversario temibile, con la voglia di uscire dal campo a bottino pieno. L’equilibro è stato il protagonista della prima fase con un ace di Calogero Tulone (10-11), anche in quest’occasione in regia al posto dell’infortunato Finoli, seguito da un punto decisivo di Dusan Bonacic a muro (17- 17). Il turno di battute di Recine (sette di seguito) segna il calo etneo e la chiusura del set.

Anche nel secondo tempo il Club Italia approfitta degli errori e della confusione rossazzurra. Vanno subito avanti e nonostante il tentativo di Bonacic di recuperare due distanze (9-5), rimangono sotto. Quella dei padroni di casa è una corsa che sembra fermarsi solo quando Francesco Sideri mette a terra una palla (14-9). I rossazzurri si avvicinano grazie anche ad alcuni errori che cominciano a commettere anche gli avversari (22-18). Ancora una volta è Recine a trapassare il muro e a chiudere (25-22).

La terza frazione di gioco comincia in parità (6-6). E’ forse il set più equilibrato, ma poi gli azzurrini cominciano a tracciare la loro strada in avanti. Leonardo Razzetto a muro è vincente (20-16) e Matteo Pizzichini riesce ad accorciare ancora le distanze (21-18). Anche in questo caso però non c’è niente da fare.

“E’ stata una prestazione deludente”. Non ha dubbi il presidente Natale Aiello che, a margine della partita, aggiunge: “Mi aspettavo una reazione completamente diversa e non avrei mai pensato di vedere giocare una partita come questa, senza verve e incisività. L’assenza di Finoli ha fatto la differenza in queste ultime tre partite, ma il gioco che abbiamo visto non mi è sembrato per niente all’altezza con quello che sappiamo può permettersi questa squadra”.

Aiello ha poi concluso: "Sono certo che a partire da aprile sarà tutta un’altra storia. Abbiamo fatto tanto e continueremo a fare tantissimo per mantenere la pallavolo di vertice a Catania. Adesso come mai la squadra ha bisogno del sostegno dei suoi tifosi. Noi non molliamo"

Club Italia Crai Roma - Messaggerie Bacco Catania 3-0 (25-18, 25-22, 25-19)

Club Italia Crai Roma: Salsi 3, Recine 14, Cortesia 9, Cantagalli 15, Panciocco 9, Russo 4, Zaccari (L), Federici (L). N.E. Sperotto, Motzo, Stefani, Mosca, Ferri, Dal Corso. All. Cresta.

Messaggerie Bacco Catania: Tulone 2, Bonacic 10, Razzetto 3, De Santis 14, Sideri 9, Pizzichini 2, Pricoco (L), Zanette Mugnaini 0, Spampinato (L), Torre 0, Chillemi 0, Finoli 0. N.E. Reina, D'Angelo. All. Rigano. ARBITRI: Armandola, Mesiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley Catania, sconfitta contro Roma: si complica la strada verso la salvezza

CataniaToday è in caricamento