Volley, Saturnia Aci Castello: un tesserato positivo al Covid, slitta esordio in campionato

Il tesserato sta bene fa sapere Saturnia, non presenta sintomi ed è in isolamento a casa. In isolamento anche tutti gli atleti e lo staff tecnico

Il Covid stoppa l’esordio di Sistemia LCT Saturnia Aci Castello. L'esordio di Campionato di Volley maschile Serie A3 Credem Banca sarebbe dovuto essere nella giornata di ieri, 18 ottobre. Per i biancoblu l’esito positivo del tampone di un tesserato ha cambiato le carte in tavola e segnato lo slittamento della partita in programma a Tricase contro l’Aurispa Libellula Lecce.

I giocatori e lo staff tecnico castellese, alla prova dei tamponi di metà settimana, erano risultati tutti negativi, ma nelle ultime ore di inizio weekend, per un tesserato era arrivata la notizia di essere stato in contatto con un positivo. Da qui la scrupolosa decisione di ripetere il tampone e il risultato, la volta successiva, ha dato esito positivo.

Il tesserato sta bene fa sapere Saturnia, non presenta sintomi ed è in isolamento a casa. In isolamento anche tutti gli atleti e lo staff tecnico. Immediata la comunicazione del risultato alla Lega Pallavolo Serie A che, in una comunicazione ufficiale: “Si informa che la gara Aurispa Libellula Lecce - Sistemia LCT Aci Castello del 18 ottobre 2020 è rinviata a data da destinarsi causa positività al Covid-19 di un tesserato gruppo squadra della squadra ospite, impossibilitata a partire in assenza di tampone di controllo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento