rotate-mobile
Volley

A2: seconda vittoria in campionato per Catania grazie ad un tie-break superlativo contro Martignacco

Le etnee salgono a quota 7 in classifica, distanziando Modica che rimane all’ultimo posto

La seconda vittoria in campionato si è fatta attendere più del previsto, ma il fatto di averla festeggiata in casa questo pomeriggio l’ha resa ancora più speciale. La Rizzotti Design Catania si è imposta 3-2 contro la Libertas Martignacco al termine di un match avvincente e dal finale mai scontato. Sono due punti preziosissimi per le etnee che si allontanano dal fanalino di coda Modica. Partono bene le siciliane (2-0), ma l’Itas Ceccarelli Group non si fa intimorire. Nemmeno quando Catania torna avanti sul 12-11 dopo essersi ritrovata sotto sul 6-8. Le friulane scavalcano le avversarie (13-16) e da quel momento non tolgono più le mani dal manubrio.

Martignacco prova a dare una spallata (16-20) con l’ingresso di Cortella al servizio per Mazzoleni, non è quella decisiva. Catania ricuce (21-22). Allora lo scatto vincente è quello completato con un pallonetto da Milana: 22-25 e 0-1. L’Itas Ceccarelli Group approccia bene il secondo parziale (2-5), ma sul 5-7 si registra l’infortunio al ginocchio destro da parte di Carraro. Al suo posto entra la giovanissima Ghibaudo che si mette in luce con un colpo di seconda e un ace in rapida successione: 13 pari. Martignacco deve, però, riassestarsi. Catania prova a scappare via (19-15). Milana, capitan Pascucci e Cortella (subentrata per la stessa Milana dai 9 metri) non ci stanno e impattano a quota 20.

Le siciliane tornano a carburare lucrando sugli errori delle ospiti, prevalgono 25-21 ed è 1-1. Catania prosegue sulla stessa lunghezza d’onda, prende il sopravvento nel terzo set e l’Itas Ceccarelli nulla può. Le siciliane vanno subito a +3 (5-2). Luca Tarantini e Rusalen provano a mescolare le carte (Cortella per capitan Pascucci, Eckl per Modestino e Zorzetto per Milana) per cambiare l’inerzia, ma non ci riescono. Le isolane volano (20-10), chiudono sul 25-12 e completano la rimonta: 2-1. Tornano capitan Pascucci e Milana, all’inizio del quarto parziale, al posto di Cortella e Zorzetto.

L’Itas Ceccarelli Group conquista il primo punto (0-1) prima di subire un break di 5-0 (5-1). Stavolta, però, le friulane reagiscono. Un controbreak di 0-6 ridà il vantaggio alla Libertas (7-8) che vuole allungare il match. L’Itas Ceccarelli Group lotta e combatte. Torna sotto (13-11), ma risale subito la corrente (14-15). Cortella entra al servizio al posto di Eckl e prova, con un ace, a mettere la freccia (18-20). Non è ancora sufficiente. Torna Eckl per Cortella (19-20). Sale in cattedra Mazzoleni a muro.

L’Itas Ceccarelli Group stavolta va in fuga (20-23), pareggia i conti col 20-25 (2-2) e forza il tie-break. Comincia il quinto set. L’Itas Ceccarelli Group prova a metterci le mani sopra (1-2, 2-3), però Catania dà uno strattone (6-3) e non si fa superare dalle ospiti anche quando capitan Pascucci e compagne arrivano sul -1 (7-6). Il parziale di 8-0 consegna il 15-6 e il 3-2 alle siciliane. Il tabellino del match:

PALLAVOLO SICILIA CATANIA-LIBERTAS MARTIGNACCO 3-2 (22-25, 25-21, 25-12, 20-25, 15-6)

CATANIA: Catania, Conti, Oggioni, Bertone, Picchi, Bulaich, Bridi, Moltisanti, Poli, Bordignon. All. Chiappafreddo

MARTIGNACCO: Eckl, Carraro, Modestino, Sangoi, Ghibaudo, Milana, Rossetto, Cortella, Pascucci, Mazzoleni, Zorzetto, Tellone. All. Tarantini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: seconda vittoria in campionato per Catania grazie ad un tie-break superlativo contro Martignacco

CataniaToday è in caricamento