rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Volley

B1: l'Hub Ambiente Catania conquista un buon punto nella trasferta di Castellana Grotte

Le etnee potevano anche vincere il match, ma hanno dimostrato di poter competere con qualunque avversario

Un punto può sembrare poco a livello sportivo, ma quello conquistato ieri dall’Hub Ambiente Catania nella trasferta pugliese contro la Zero5 Castellana Grotte è stato prezioso e meritato come non mai. Le etnee hanno dato filo da torcere a una formazione in lotta per la salvezza, rimpinguando finalmente la sua magra classifica (4 i punti complessivi) e dimostrando di poter competere con chiunque. Il 2-3 deve essere letto come il classico bicchiere mezzo pieno, poteva scapparci anche la vittoria, ma la Pasqua sarà comunque molto dolce.

Passando a parlare della partita, l’allenatrice Ina Baldi del Catania parte con Merler (7) opposta a Curti (1), Carnazzo (14) e Agbortabi (6) al centro, Chiesa (12) e Manservisi (1) laterali, Foti libero. Entrate Silvestre (9), Asero, Altavilla, Baglio e Muscetti. Nel quarto set, a seguito di un infortunio di Manservisi, la centrale Carnazzo è passata in banda, ben figurando. Massimiliano Ciliberti, tornato al timone della Zero5 in questa gara, risponde con Liguori (15) opposta a Pinto (3), Vinciguerra (14) e Micheletto (7) centrali, Civardi (top scorer con 20 punti) e Cipriani (17) schiacciatrici, Recchia libero. Entrate Pisano, Soleti (2) e Pavone, non entrata Equatore. Equilibrio fino al 12 pari, poi il Catania cala e la Zero5 approfitta realizzando un 13-1 che chiude il set sul 25-13.

La strada si è messa in discesa per la Zero5, ma il Catania gioca tranquillo e parte meglio (3-8). La squadra di casa recupera (10-11) ed inizia una serie di lunghissimi break e contro break che portano al 19-22. Qui Catania capisce che può farcela e, soprattutto con l’efficace Silvestre subentrata ad Agbortabi, fa suo il parziale 22-25. La tensione sale e la Zero5 reagisce rabbiosamente (8-3, 16-4, 21-10) e chiude velocemente 25-14 il terzo parziale. Manservisi si infortuna sul finire del terzo set e Baldi sposta l’ottima Carnazzo in banda, facendo entrare Agbortabi al centro.

La mossa dà i suoi frutti, il Catania parte forte (4-10). Le difese compiono miracoli e lo spettacolo cresce, ma cresce anche la tensione nelle fila della Zero5 che lottano (11-16), riescono a ridurre lo svantaggio a soli due punti (18-20), ma Carnazzo ed alcuni errori in attacco nel finale, assegnano il parziale alle siciliane (19-25). Secondo tie-break in 3 giorni, un dettaglio di non poco conto. Si cambia sull’8-4, ma Catania non è quella che la sua classifica mostra (5 set vinti in tutto il campionato!) e pareggia (8-8).

Finale da brividi: avanti Zero5 (11-8), Catania recupera ancora (11-10), poi finalmente Vinciguerra e tre attacchi di Civardi per chiudere sul 15-10 e prendere due sudatissimi punti. Questo il commento di coach Baldi: “Anche stasera ho dovuto schierare giocatrici fuori ruolo. Abbiamo avuto tanti problemi, sono annate che vanno così. Comunque siamo contente di aver fatto questo campionato con ragazze giovanissime”. Il tabellino del match:

ZERO5 CASTELLANA GROTTE-HUB AMBIENTE CATANIA 3-2 (25-13, 22-25, 25-14, 19-25, 15-10)

CASTELLANA GROTTE: Cipriani, Pisano (L), Liguori, Recchia Vinciguerra, Pinto, Pavone, Civardi, Di Carlo, Michieletto, Soleti. All. Ciliberti

CATANIA: Curti, Agbortabi, Asero, Silvestre, Altavilla, Merler, Baglio, Foti (L), Carnazzo, Muscetti, Chiesa, Manservisi. All Baldi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B1: l'Hub Ambiente Catania conquista un buon punto nella trasferta di Castellana Grotte

CataniaToday è in caricamento