rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Volley

La favola della Cosedil Zafferana che riscrive la sua storia con la prima promozione in B1

Sabato scorso la formazione catanese ha conquistato i 3 punti che hanno certificato il primo posto nel girone M dopo una cavalcata straordinaria

Un’ape nei giorni d’aprile: queste parole della “Cenerentola” di Gioachino Rossini descrivono alla perfezione l’atteggiamento tenuto dalla Cosedil Zafferana nel mese appena concluso, con la formazione paziente e laboriosa proprio come il prezioso insetto. Una pazienza e una laboriosità che durano però dall’inizio della stagione e che hanno permesso alla società catanese di conquistare la sua prima storica promozione nella Serie B1 di volley femminile. Un traguardo prestigioso e più che meritato, come ben testimoniato dalle 24 vittorie in 25 partite di campionato ottenute finora. È stata una vera e propria cavalcata trionfale, cominciata l’8 ottobre e terminata lo scorso 29 aprile a Ficarazzi (Aci Castello) con i tre set che hanno piegato il CUS Catania. Dopo appena due stagioni nella quarta categoria nazionale, l’ASD Pallavolo Zafferana è riuscita a raggiungere il punto più alto della propria storia.

L’emozione non poteva che essere fortissima, come si intuisce bene dalle parole del presidente Danilio Lizzio al termine della partita di sabato scorso: “Si realizza un sogno che mai avevo immaginato di sfiorare. Questo vuol dire soltanto che, col lavoro e con le persone giuste, si può raggiungere qualsiasi risultato. Adesso possiamo dirlo a voce alta: siamo la miglior squadra di pallavolo femminile dell’intera provincia di Catania e questo è un traguardo incredibile per la mia Società. Voglio ringraziare i miei genitori e la mia famiglia ai quali ho tolto tempo prezioso della mia vita, i miei collaboratori di questa stagione indimenticabile, le fantastiche ragazze, lo staff tecnico e dirigenziale nonché i tanti sponsor che hanno creduto nel progetto sportivo. Il campionato vivrà il suo epilogo sabato prossimo a Caltanissetta con un match che vogliamo giocare con intensità”.

Per l’appunto, è rimasto un solo impegno da onorare, ma come è arrivata esattamente questa promozione? L’inizio di campionato non è stato affatto semplice, con due vittorie consecutive al tie-break, la seconda delle quali ancora più significativa perché ottenuta con la Pallavolo Crotone che rappresenta la terza forza del girone M della B2. Proprio le calabresi sono l’unica formazione riuscita a battere Zafferana, per la precisione il 12 febbraio, quando al PalaKrò maturò una sconfitta in quattro set, forse eccessivamente severa.

Il successivo 3-1 trionfale sul campo dell’Ericina ha rappresentato l’ultimo parziale ceduto dalle catanesi in stagione, poi è stato inanellato un filotto impressionante, nove 3-0 consecutivi che hanno fatto diventare irraggiungibile la Cosedil. Coach Claudio Mantarro è stato capace di ruotare alla perfezione il roster, costruito già in maniera eccellente in estate e poi impreziosito da alcuni innesti importanti. Si è creato un amalgama che è difficile ritrovare in altri ambienti pallavolistici, una coesione che ha fatto la differenza nel raggiungimento della B1. In poche parole, citando sempre Rossini, è stato un crescendo entusiasmante, proprio quello di cui aveva bisogno l’intero movimento pallavolistico catanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La favola della Cosedil Zafferana che riscrive la sua storia con la prima promozione in B1

CataniaToday è in caricamento