rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Volley

Una Gupe Volley in rimonta piega Partinico e si prende i tre punti

Sono tre punti pesanti quelli ottenuti dalla Gupe Volley contro Partinico: 3-1

Tre punti chiave che segnano una risposta alle recenti prestazioni ed un tassello importante per la lotta salvezza nel campionato di Serie B. ‘A Ricchigia Gupe Volley Catania conquista contro MaM Pallavolo Partinico la sua seconda, vitale, vittoria in questo torneo, piegando in quattro set la compagine palermitana.

C’erano punti pesanti in palio allo Sporting Center di Santa Maria della Mercede, i rossoblù di Petrone avevano l’urgenza di dimostrare che quella di Palermo fosse una battuta d’arresto da non ripetere e ce l’hanno fatta. Non si mettono bene le cose nel primo set. Tanti falli ed un attacco che, fronte etneo, si inceppa il più delle volte. Nonostante ciò, Gupe arriva fino al +3, ma il time-out chiamato dal tecnico palermitano sul 18-16 sortisce l’effetto desiderato. Monster block di Raneli e Partinico infila cinque punti su sei per il 19-25.

La paura di vedere i fantasmi del Palaoreto scompare a partire dal secondo parziale. Sale in cattedra Mancuso in palleggio, caricano i fucili Corallo e Calabrese. Quest’ultimo, con i suoi quindici punti, offende bene dal due. In casa Partinico tanto nervosismo e più confusione fanno il gioco di ‘A Ricchigia Gupe, che attacca bene e rimette tutto in equilibrio (25-21).

Si apre in modo inusuale il terzo set, con la direttrice di gara che sceglie di sventolare il giallo ad entrambe le formazioni per via dell’attitudine giudicata polemica del set precedente. Gupe scende in campo più vispa che mai, giocando la pallavolo che vuole: Corallo superbo dai 9 metri, poi capitan Scuderi mura due volte, regalando un parziale di 10 punti a 0 a favore degli etnei, break che spiana la strada alla vittoria del set, chiuso ancora grazie alla bomba di Corallo per 25-13.

Quarto set che presenta insidie e deve necessariamente rappresentare un esame da ambo i lati. Gli uomini di Petrone giocano un fantastico set, trascinati dalla difesa del capitano e dalla prestazione decisiva di Calabrese. Se a questo si aggiunge il turno di battuta proficuo di Corallo (17 a referto) ci sono tutti gli aspetti per firmare, al secondo dei quattro match point, una vittoria che dà ossigeno ed entusiasmo

“Gara iniziata in salita – dichiara coach Fabrizio Petrone – i ragazzi erano tesi, poi pian piano abbiamo preso il controllo e ci siamo sciolti. La nostra squadra è sempre coesa, lo dimostra come siamo rientrati nel secondo set e abbiamo ribaltato il risultato, godiamoci questi tre punti. Continuo a dire che col giusto spirito possiamo vedercela con chiunque”.

Raggiante anche Giorgio Calabrese, autore di una prestazione importante: “Oggi fare tre punti era troppo importante, li cercavamo, loro erano un punto avanti e sorpassarli era per noi fondamentale. Abbiamo mancato in ricezione nel primo set, poi ci siamo fatti valere. In cosa si può migliorare? Siamo una formazione giovane e affrontiamo sempre formazioni di livello, dobbiamo semplicemente cercare di giocare a testa alta”.

Tabellino e Parziali:
'A Ricchigia Gupe Volley Catania – MaM Pallavolo Partinico 3-1 (19-25/ 25-21/ 25-13/ 25-22)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Gupe Volley in rimonta piega Partinico e si prende i tre punti

CataniaToday è in caricamento