rotate-mobile
Volley

La Gupe volley scivola all'esordio: 3-0 per Aquila Bronte

𝗨𝗻𝗮 𝗚𝘂𝗽𝗲 𝗮𝗻𝗰𝗼𝗿𝗮 𝗶𝗻 𝗳𝗮𝘀𝗲 𝗱𝗶 𝗿𝗼𝗱𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝗰𝗮𝗱𝗲 𝗮 𝗕𝗿𝗼𝗻𝘁𝗲. 𝗖𝗼𝗮𝗰𝗵 𝗣𝗲𝘁𝗿𝗼𝗻𝗲: “𝗨𝗻𝗮 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗶𝘁𝗮 𝘀𝗼𝘁𝘁𝗼𝘁𝗼𝗻𝗼, 𝗳𝗮𝗿𝗲 𝗺𝗲𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗻𝗼𝗻 𝘀𝗮𝗿𝗮̀ 𝗱𝗶𝗳𝗳𝗶𝗰𝗶𝗹𝗲”

Le emozioni del campo sono tornate, ma l’esordio lascia l’amaro in bocca. Parte con un KO ‘A Ricchigia Gupe Volley Catania il campionato 2021/2022 di Serie B maschile. A Bronte, Aquila Volley si impone sui rossoblù in tre set, manifestando il lavoro che va svolto in casa Gupe per arrivare alla miglior condizione.
Un match senza esclusioni di colpi quello giocato al palazzetto Alberto Meli. Ritmi elevati sin da subito e prima parte di gara che vede i locali avere il pallino del gioco. Di Facchetti e Davide Sabella le offensive determinanti dei locali. Muro Scuderi e un ace di Corallo tentano di riportare Gupe sotto nel punteggio ma Bronte addomestica gli attacchi rossoblù, aggiudicandosi il set 25-21.Sabella chiude il primo scambio del secondo parziale, decisamente il più combattuto del match. È una Gupe diversa, ma ancora titubante. Suona la carica Giorgio Calabrese (suo score). Impatta bene la partita Pietro Leonardi, poi Riccardo Scuderi dà un bacio alla palla scavalcando il muro brontese con un pallonetto, Gupe mette così la testa avanti e inizia a ingranare, senza farsi prendere da eccessivi nervi. Gli uomini di coach Petrone però non riescono a gestire il +4 di vantaggio, complice anche la qualità del centrale brontese Libertà (classe 2001) e le offensive di Sabella. 

Corallo è pluri-ruolo: sale altissimo schiacciando il 21-20 e poi impatta con le sue mani il punto del pari 21. De Luca esplode il suo mancino e si va ai vantaggi, dove punto a punto si assiste ad un grande spettacolo. A rovinare tutto ci pensa il direttore di gara, negando inspiegabilmente un tocco del muro locale sul 27-26 che consegna di fatti all’Aquila anche il secondo set (28-26).

Gupe inizia alle corde il terzo set, Andronico in grande spolvero battezza l’angolo, Bronte che gestisce con sapienza e compattezza. L’asse Mancuso-Scuderi risponde comunque presente e Calabrese non si arrende, mostrando il suo assoluto impegno. Gupe si sveglia probabilmente troppo tardi per raddrizzare la sfida e i locali chiudono la pratica con un 25-14 finale.

L’amaro commento post-partita del tecnico Fabrizio Petrone: “Credo che abbiamo sentito un po' troppo il peso dell’esordio, non è andato il servizio e non siamo stati attenti a muro. Abbiamo sofferto e loro hanno giocato la partita come l’avevano impostata. Siamo stati sottotono. Rammarico principale? “Il secondo set ci lascia il maggior rammarico, episodi compresi. Fare meglio a partire dalla prossima gara non sarà difficile”

Cancellare la delusione e ripartire: ‘A Ricchigia Gupe Volley torna in campo sabato 23 ottobre. Allo Sporting Center di Sant’Agata Li Battiati un altro derby: quello con Papiro Fiumefreddo, segnerà l’esordio in casa dei rossoblù.

?????? ?????? – ‘? ????????? ???? ?????? ??????? ?-?
Parziali (25-19, 26-24, 27-25)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gupe volley scivola all'esordio: 3-0 per Aquila Bronte

CataniaToday è in caricamento