rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Il ritorno / Aci Castello

Pallavolo, Enrico Zappoli torna alla Saturnia per vincere

L’accordo tra il giocatore e la società del presidente Luigi Pulvirenti è arrivato ad inizio della settimana appena conclusa, oggi l’ufficializzazione dopo il sì della federazione brasiliana al suo trasferimento da Macerata. 

C’è un ritorno di fiamma, quello tra lo schiacciatore brasiliano Enrico Zappoli e Farmitalia Saturnia. Da oggi il giocatore classe ’95, in Italia dal 2014, che insieme ai compagni lo scorso anno aveva sfiorato la promozione in A2, è di nuovo a disposizione di mister Waldo Kantor che potrà schierarlo in campo insieme ai suoi compagni, già nella partita che si disputa domani dalle 18:00 al PalaCatania contro Tuscania, valida per la quarta giornata del Campionato di Serie A3 Credem Banca 2022/23. 

L’accordo tra il giocatore e la società del presidente Luigi Pulvirenti è arrivato ad inizio della settimana appena conclusa, oggi l’ufficializzazione dopo il sì della federazione brasiliana al suo trasferimento da Macerata. 

“Lo accogliamo a braccia aperte - dice il DS Piero D’Angelo - avevamo bisogno di un giocatore con le sue caratteristiche. Enrico è tecnicamente molto forte e il suo gioco si adatta a quello del nostro capitano Marco Fabroni, spinto e veloce. E’ fortissimo dalla seconda linea, fondamentale in ricezione, in difesa e in battuta e sono certo che darà man forte ai centrali”.

Zappoli dal canto suo non si è fatto ripetere la proposta due volte: “Sono felice di tornare a Catania, conosco la città, la Società e ho degli amici, i miei compagni della scorsa stagione, con i quali non ho mai smesso di sentirmi. A Catania si respira l’aria della grande pallavolo e io ne sono testimone. Sono pronto a giocare la pallavolo che ho già visto in streaming nelle ultime partite. Penso di poter dare un contributo ad una squadra che è già ad un ottimo punto”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Enrico Zappoli torna alla Saturnia per vincere

CataniaToday è in caricamento