rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Volley

Il volley siciliano cerca risposte: l’augurio del direttore Massimo Smario della Gupe Volley

Ecco le parole del direttore della Gupe Volley Massimo Smario che dice la sua sul delicato momento

Nessun match di Serie B maschile girone M ha garantito la sua regola disputa, vista la situazione di emergenza venutasi a creare. Una crisi che merita attenzione e che ha portato il DG Gupe Volley a soffermarsi su alcuni, importanti, aspetti

“La situazione non è semplice. La poca chiarezza e le poche prese di posizione univoche da parte delle federazioni confondono sempre più le idee delle società. I rinvii toccano tutte le categorie e tutto è diventato complicato. Nonostante il movimento sia lento, noi andiamo sempre avanti. Stiamo investendo più di quello che siamo stati chiamati a investire e lo stiamo facendo per passione per questo sport”.

“I colloqui quotidiani con gli altri club – continua Smario – ci portano a pensare che la situazione non facile tocca tutti indistintamente. È difficile capire oggi le tempistiche e non è neppure in condizione di organizzare un’amichevole. Ciò che con orgoglio possiamo dire che è che abbiamo ragazzi fantastici. In palestra, dal primo all’ultimo, sono tutti presenti per l’allenamento, continuiamo a lavorare in sicurezza. Chiaramente temono si ritorni al “punto di partenza” con una sospensione dei campionati. In questa giornata non si disputerà nessuna partita, questo fa capire che la paura c’è ed è tanta ma mentre ieri era rappresentata da un rischio alto, oggi una positività implica un lasso di tempo di isolamento. Oggi basta una comunicazione medica per spostare una partita. Questo è un buco di regolamento, una falla nel sistema che va risolto”.

“Tengo a sottolineare l’attenzione che Gupe Volley sta osservando nel rispetto ferreo delle regole, indipendentemente dai protocolli. Dal rispetto delle norme igienico – sanitarie alla garanzia di sicurezza a tutti i nostri atleti. Un augurio? L’auspicio è che si parli un unico lingua e con un’unica voce: serve operatività, unione, scelte univoche e precise che vadano a sostenere club e atleti. Ci auguriamodi riprendere presto con condizioni migliori del 35% di capienza e che possa cessare questo stato di emergenza”. “Infine un ringraziamento enorme a chi ci sta seguendo e sostenendo in una stagione che si sta rivelando difficile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il volley siciliano cerca risposte: l’augurio del direttore Massimo Smario della Gupe Volley

CataniaToday è in caricamento