Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato per spaccio di cocaina uno dei figli di Francesco Platania, membro dei Santapaola | Video

In un deposito di materiale edile è stata trovata cocaina in pietra per un peso di 200 grammi: avrebbe fruttato 60mila euro

 

I carabinieri della squadra "lupi” e del nucleo cinofili di Nicolosi, hanno arrestato il 34enne catanese Natale Platania per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Una attività investigativa antidroga aveva portato gli inquirenti in in via Trovato, nel quartiere di San Cristoforo, a due passi dal “tondicello della Playa”. Era stata comunicata una nota, secondo la quale si presumeva fossero occultate sostanze stupefacenti presso la rivendita di materiali edili gestita dai figli di Francesco Platania, appartenente al gruppo santapaoliano della “Civita”. Platania è personaggio tratto in arresto nel blitz “Summit” che coinvolge numerosi uomini d’onore, tra i quali il latitante Carmelo Puglisi ed il super latitante Santo La Causa.

Sul posto, per effettuare una perquisizione, i carabinieri hanno trovato il figlio Natale. Ha riferito di essere l'unico responsabile del deposito ed ha negato che all'interno fosse occultata droga. E' quindi entrato in gioco King, uno splendido pastore tedesco antidroga, che ha lavorato affiancato ai componenti della squadra “lupi”. Nell’intercapedine di un muro all’interno era infatti nascosta una busta contenente 7 piccoli involucri, che contenevano complessivamente 200 grammi di purissima cocaina in pietra, che avrebbe consentito di ricavare 1100 dosi su piazza, con un introito di circa 60 mila euro. Il giudice ha disposto la convalida dell’arresto e la sua traduzione in carcere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento