Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arrivo a Catania del bus "dei terroni" organizzato contro il caro voli

L'idea, nata sul web, di Stefano Maiolica del sito "Un terrone a Milano" è nata dopo aver visto i prezzi stratosferici chiesti dalle compagnie aeree e ferroviarie per rientrare a casa dal Nord Italia. Diverse aziende hanno sostenuto il progetto di questo bus a costo zero partito da Milano verso il mezzogiorno.

 

E' arrivato a Catania il bus dei "terroni" fuori sede. Un lungo viaggio partito da Milano e che ha portato quasi 90 ragazzi e famiglie del Sud Italia a poter rientrare, gratis, a casa con la formula del "biglietto sospeso".

Promotore del progetto, nato sul web, è il blogger Stefano Maiolica che gestisce il sito "un terrone a Milano". Dopo aver visto i prezzi stratosferici praticati dalle compagnie aree e ferroviarie per rientrare nelle regioni del Sud, arrivati anche a 700 euro per un volo di andata e ritorno da Milano a Catania, Maiolica ha lanciato la proposta di un bus per dare la possibilità a tutti di rientrare a casa.

Così diverse sono state le aziende che hanno sostenuto il progetto acquistando "il biglietto sospeso". E dopo le diverse tappe effettuate in Campania, Calabria e Sicilia il bus è giunto a Catania come tappa finale. Lacrime e commozione hanno scandito il ritorno a casa di tanti ragazzi che avevano quasi perso le speranze di poter trascorrere il Natale in famiglia.

"Ho trattenuto le lacrime fino alla fine però, appena arrivato in stanza, sono scoppiato a piangere. Ho realizzato solo ora tutto ciò che è successo e l’ho fatto nel momento in cui ho visto queste scene - ha scritto Maiolica - .La vita, l’amore, la famiglia sono cose che non hanno un prezzo e non c’è biglietto, treno, aereo che tenga. Voglio ringraziare tutti perché è solo grazie all’amore che ho ricevuto che sono riuscito a realizzare tutto ciò. Grazie agli sponsor, grazie al mio team, grazie agli autisti, grazie alle tv, radio, giornali. Si è conclusa una storia di Natale meravigliosa che spero resti per sempre nei vostri cuori. Nei miei ci resterà di sicuro".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento