Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beni Confiscati, Fava: "Risorse per il recupero insufficienti"

Il presidente della Commissione Antimafia Ars Claudio Fava al sopralluogo nel “compound” confiscato alla famiglia mafiosa degli Zuccaro

 

“Abbiamo chiesto all'Agenzia Nazionale di sospendere e prorogare i termini il bando pubblicato per l'assegnazione dei beni confiscati per alcune criticità presenti”. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il presidente della Commissione Antimafia Ars Claudio Fava dopo il sopralluogo al “compound” confiscato alla famiglia mafiosa degli Zuccaro che si trova in territorio del Comune di Gravina.  "Grazie al lavoro meticoloso svolto dalle associazioni ci si rende conto di come questi beni versino in pessime condizioni e quindi le somme destinate al recupero e alla ristrutturazione sono insufficienti – ha spiegato ancora – anche se condividiamo il principio dell'assegnazione diretta dei beni alle associazioni è necessario che le Istituzioni facciano la loro parte, mettendo a disposizione gli strumenti adeguati per favorire il recupero e il riutilizzo. Alla conferenza stampa sono intervenuti Matteo Iannitti, in rappresentanza di Arci Sicilia e “I Siciliani giovani”, il deputato regionale Gaetano Galvagno, componente della Commissione antimafia e il sindaco di Gravina di Catania Massimiliano Giammusso e rappresentanti del Consorzio Legalità e Sviluppo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento