Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Case popolari a Giarre, Musumeci: "60 alloggi da completare"

Lo Iacp, da solo, non era nelle condizioni di poterlo fare, quindi abbiamo dato le risorse necessarie. Quello della casa in Sicilia è un tema serio

 

Il governatore e l’assessore sono stati a Giarre, in via Trieste, dove ad attenderli, oltre al primo cittadino Angelo D'Anna, c’erano i commissari degli Iacp di Catania e Acireale. Qui sessanta alloggi aspettano, dagli anni Novanta, di essere completati e assegnati. A giorni finalmente aprirà il cantiere. "Dopo ventotto anni - fa notare il presidente - diamo un’anima a uno scheletro. Lo Iacp, da solo, non era nelle condizioni di poterlo fare, quindi abbiamo dato le risorse necessarie. Quello della casa in Sicilia è un tema serio. Per questo stiamo sopprimendo, con un disegno di legge che andrà presto in Aula, i dieci Istituti autonomi case popolari, per creare l’Agenzia per la casa, che si occupi del gravissimo e insoluto problema dell’edilizia popolare in Sicilia, per poter dare riposte concrete a migliaia di famiglie che non hanno un’abitazione e vivono in tuguri o in una promiscuità inaccettabile".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento