Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Claudio Consoli ai devoti di Sant'Agata: "Non accalcatevi davanti alla cattedrale, sarà chiusa"

La squadra del maestro del Fercolo, Claudio Consoli, è stata ridotta al minimo: solo due persone prenderanno parte all'esposizione delle reliquie nella stessa cappella della Santa. Non ci sarà il passaggio del busto presso l'altare maggiore

 

La celebrazione della festa di Sant'Agata, anche da un punto di vista tecnico sarà ridotta al minimo in questa edizione 2021, che sicuramente ricorderemo negli anni a venire. La squadra del maestro del Fercolo, Claudio Consoli, è stata ridotta al minimo: solo due persone prenderanno parte all'esposizione delle reliquie nella stessa cappella della Santa. Non ci sarà il passaggio del busto presso l'altare maggiore. Nessuna peregrinatio delle reliquie di gennaio, candelore in giro per i quartieri, accensione della lampada votiva. Le celebrazioni liturgiche, come già annunciato dalla diocesi e dal parroco della cattedrale, Barbaro Scionti, si svolgeranno a porte chiuse con diretta streaming anche su Cataniatoday.

Il programma completo delle celebrazioni agatine

Presso la casa del Fercolo si svolgeranno comunque alcune operazioni tecniche, che riguarderanno esclusivamente la lucidatura della vara. "Il minimo indispensabile - spiega Claudio Consoli - perchè altrimenti potrebbe accumularsi una eccessiva ossidazione dell'argento. Non ci saranno invece l'ingrassaggio dei rulli e la manutenzione delle ganasce per la frenatura. Ci vedremo in maniera scaglionata e le porte della Casa del Fercolo rimarranno comunque chiuse".

Infine un appello ai devoti. "Non c'è motivo di accalcarsi davanti alla cattedrale, che rimarrà chiusa, o andare in giro con il sacco. Chiedo ai fedeli di indossarlo in casa o recarsi nella chiesa più vicina alla propria abitazione, pregare e mantenere viva la devozione alla nostra Patrona". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento