Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Voti comprati alle regionali del 2012, Zuccaro: "Chi non paga rischia di essere penalizzato" | VIDEO

L'ex deputato regionale ed ex sindaco di Aci Catena, Raffaele Nicotra, è stato arrestato dai carabinieri di Catania nell'ambito dell'operazione 'Aquila' contro 18 presunti appartenenti a un gruppo riconducile alla 'famiglia' Santapaola-Erconalo

 

Il reato contestato è il voto si scambio elettorale politico mafioso. I carabinieri di Acireale hanno indagato su alcune consultazioni elettorali in cui ci sarebbe stato l'apporto di esponenti della famiglia catanese di Cosa nostra. Raffaele Pippo Nicotra, di 62 anni, è stato condotto in carcere. La procura contesta i reati di concorso esterno all'associazione mafiosa, tentata estorsione aggravata e scambio elettorale politico mafioso.

Secondo l'accusa, "attraverso l'elargizione di somme di denaro per le elezioni regionali del 2012, avrebbe determinato esponenti del 'Gruppo di Aci Catena' a promettere di procurare voti in occasione delle elezioni per l'assemblea regionale siciliana tenutasi in quegli anni, attraverso la forza di intimidazione e la conseguente condizione di assoggettamento ed omertà derivanti dall'appartenenza al gruppo mafioso". Il gip ha emesso nei suoi confronti un'ordinanza cautelare in carcere. Si trova ora a Bicocca.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento