Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fabrizio Corona torna sui social: l'enigma delle foto di famiglia | Video

Fabrizio Corona sempre più presente sui social network dopo aver lasciato il carcere ad inizio dicembre. Dopo l'abbraccio con il figlio Carlos, immortalato nel giorno di Natale, oggi l'ex re dei paparazzi appare su Instagram in un video pubblicato sul suo profilo ufficiale

 

Nella clip, vediamo Corona, capelli più lunghi del solito e barba brizzolata incolta, mentre osserva in silenzio alcune vecchie foto di famiglia. Un ulteriore 'tassello' della narrazione familiare che da qualche giorno sta diventando protagonista dell'account, tra scatti della mamma Gabriella e del papà Vittorio. 

“Regalo mio più grande”. Questo invece il titolo delle foto che, lo scorso 25 dicembre, ha immortalato l’abbraccio tra l'ex agente fotografico (a cui è stato concesso il differimento di pena con detenzione ai domiciliari presso una casa di cura per quattro anni) e il figlio Carlos, nato dal matrimonio con Nina Moric. Tanti i messaggi dei follower in calce al post, tra cui  anche quello della stessa modella che ha commentato l’immagine con un emozionato “Non servono parole”.

Perché Fabrizio Corona è uscito dal carcere

Fabrizio Corona è uscito dal carcere il 7 dicembre scorso. Il tribunale di sorveglianza di Milano ha concesso all'ex agente fotografico il differimento di pena con detenzione ai domiciliari presso un istituto di cura in provincia di Monza-Brianza. Il magistrato ha ritenuto che la patologia di cui soffre Corona (definita una "patologia psichiatrica") "non può essere adeguatamente curata" in un carcere; per di più, il giudice non ha ravvisato una pericolosità dal punto di vista sociale né allarme sociale per i reati commessi da Corona, per i quali è stato condannato (ha un cumulo di pene per nove anni e otto mesi).

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento