Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Falsi permessi di soggiorno, coinvolti tre funzionari del Comune | Video

Avrebbero fornito documenti falsi per permettere la permanenza e il soggiorno di cittadini stranieri in Italia. A scoprire il tutto e' stata la Digos di Catania, che ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale etneo a carico di dieci indagati, di cui cinque cittadini extracomunitari

L'accusa e' di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina attraverso la concessione e la falsificazione di documenti. Le falsificazioni erano sia materiali che ideologiche, in base al documento richiesto dal 'cliente'. Della banda, infatti, facevano parte un perito falsario originario del Bangladesh e tre pubblici ufficiali del Comune di Catania, che dietro compenso si prestavano a rendere false dichiarazioni o a compiere atti relativi al loro ufficio. L'inchiesta, denominata 'Si puo' fare', ha scoperto l'esistenza di un vero e proprio tariffario per ogni servizio reso, con sconti e agevolazioni per alcune categorie e con tanto di formula 'soddisfatti o rimborsati'. Un centinaio i cittadini stranieri che avrebbero ottenuto favori dall'organizzazione.

Si parla di

Video popolari

Falsi permessi di soggiorno, coinvolti tre funzionari del Comune | Video

CataniaToday è in caricamento