Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fratelli d'Italia manifesta contro la costruzione della nuova tendopoli per migranti a Vizzini

Gli esponenti siciliani del partito di Giorgia Meloni, tra cui Salvo Pogliese, hanno preso parte ad un sit in organizzato a Vizzini per ribadire un secco no alla costruzione di una nuova tendopoli per migranti. Si temono, tra le altre problematiche evidenziate, possibili ripercussioni sul piano sanitario legate all'emergenza Covid-19

 

L'area attrezzata "per lo svolgimento di misure di isolamento fiduciario e di quarantena nei confronti di migranti" che si sta realizzando nel territorio di Vizzini, in provincia di Catania, in contrada Salonia, "sara' attivata solo in via residuale" e "qualora" le navi reperite per la quarantena non potessero accogliere ulteriori migranti "da porre in isolamento fiduciario". La precisazione arriva dalla prefettura di Catania, che spiega di avere illustrato la circostanza ai sindaci di Vizzini, Militello Val di Catania, Licodia Eubea, Mineo, Grammichele, Palagonia e Scordia nel corso di una riunione tenutasi nei giorni scorsi sull'area attrezzata che verra' gestita dalla Croce rossa italiana. "Nel caso di attivazione residuale dell'area attrezzata - prosegue la nota della prefettura - e' stato ribadito ai sindaci che sono state gia' pianificate le misure di sorveglianza, sicurezza e di ordine pubblico relative al sito che verra' vigilato dalle forze dell'Ordine (polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza) nonche' da militari dell'Esercito". Ai primi cittadini e' stato inoltre comunicato dagli stessi rappresentanti della Croce rossa italiana che "con il supporto dei vigili del fuoco e degli organi militari sono in corso gli interventi di messa in sicurezza dell'area e di realizzazione di adeguata recinzione, con la predisposizione di impianti di illuminazione e di videosorveglianza".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento