rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

La fusione tra gli aeroporti di Catania e Comiso è realtà: si punta ai 20 milioni di passeggeri | Video

Dovrebbe essere definita entro un paio di mesi la fusione tra gli aeroporti di Catania e Comiso. Il protocollo stipulato tra Sac, Soaco, i comuni di Catania e Comiso, è stato presentato al Palaregione dal Governatore Nello Musumeci, dagli amministratori delegati Nico Torrisi (Sac) e Rosario Dibennardo (Soaco) e dai primi cittadini Salvo Pogliese e Maria Rita Schembari

L'indirizzo politico fornito dalla Regione, che per volere di Musumeci tentava da tempo l'accorpamento tra le due società di gestione degli aeroporti di Catania e Comiso, rispettivamente Sac e Soaco, è stato recepito dai soci di entrambe le parti, con l'obiettivo di ridurre i costi ed aumentare la capacità di attrazione di nuovi investitori. Oltre che di nuovi passeggeri. Nel 2021 lo scalo Vincenzo Bellini ha avuto un transito di 6 milioni di passeggeri, 100mila durante le feste natalizie, aumentando la propria capacità operativa nonostante i limiti imposti dalla pandemia. Adesso si punta al raggiungimento complessivo di 20 milioni di utenti, entro la fine del decennio. Contando anche sulla realizzazione dei collegamenti infrastrutturali ancora in cantiere, come l'autostrada Ragusa-Catania, interessata recentemente da un ulteriore stanziamento regionale di 217 milioni di euro per il nuovo appalto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

La fusione tra gli aeroporti di Catania e Comiso è realtà: si punta ai 20 milioni di passeggeri | Video

CataniaToday è in caricamento