Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nesima, gatti uccisi da un branco di cani randagi | VIDEO

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una cittadina di Nesima, amante dei gatti, che ha visto morire alcuni randagi che accudisce sotto le zanne di un branco di cani

 

"Nel quartiere di Nesima si è stanziata ormai da anni una colonia felina che io e la mia famiglia abbiamo cercato di far riconoscere dall'Asp di Catania al fine di tutela e per avviare le procedure di sterilizzazione, ma non abbiamo mai ricevuto nessuna risposta. Allora, in modo autonomo, abbiamo cominciato a sterilizzarli noi, che siamo una semplice famiglia monoreddito. E siamo a quota 4 gatti per una spesa totale di 400 euro. Inoltre abbiamo fatto adottare 13 gatti a diverse famiglie, tra cui due perfino in Germania. Ma quando tutto questo non è possibile, i gatti continuano a vivere nella strada. Questa settimana sono stati uccisi da un branco di cani due di questi gatti, brutalmente".

"Ho chiamato la polizia municipale a cui ho fatto un esposto di presenza di branco aggressivo, ma la risposta è stata che tanto non si può fare nulla. Solo se il cane morde l'umano forse si potrebbe intervenire. Ora dico: è normale ricevere una risposta del genere in una città civile che si rispetti? Dobbiamo vivere nel più totale stato di abbandono e di randagismo? E se al posto del gatto ci fosse stato un comune cittadino che stava andando a buttare la spazzatura? Noi comuni cittadini ci sentiamo abbandonati da qualsiasi istituzione preposta e vorremmo lanciare un grido d'aiuto".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento