Inchiesta "Requiem", impiegati di pompe funebri rubavano anche gioielli dai cadaveri

Furti di monili dai cadaveri, targhette identificative strappate dalle bare per rintracciare i parenti prima delle ditte concorrenti ed "informatori" pagati soli 10 euro per ogni segnalazione di decesso. I carabinieri hanno eseguito nove ordinanze di custodia cautelare nell'ambito dell'inchiesta "Requiem", che delinea un quadro aberrante circa il monopolio dei servizi funerari posto in essere da un'agenzia presso l'ospedale Gravina di Caltagirone

Vai all'articolo

Si parla di

Video popolari

Inchiesta "Requiem", impiegati di pompe funebri rubavano anche gioielli dai cadaveri

CataniaToday è in caricamento