Conclusa l'operazione "Mare sicuro", bilancio in positivo per la guardia costiera

Tra gli interventi più rilevanti, si ricordano l'evacuazione di 173 persone bloccate sull'arenile della Plaia a causa di un vasto rogo che aveva interessato, nel mese di agosto, alcune case e stabilimenti balneari di viale Kennedy ed il salvataggio ed il salvataggio di due minorenni alle grotte di Ulisse

Va in archivio l'operazione "Mare sicuro 2021" della guardia costiera, che ha affidato alla direzione marittima di Catania il coordinamento delle attività preventive e di controllo su tutta la Sicilia Orientale, da Pozzallo alle isole Eolie. Un bilancio in positivo, con nessun decesso registrato durante gli interventi e 305 persone tratte in salvo durante le attività di soccorso. Sono stati complessivamente 22431 i controlli negli stabilimenti balneari ed in ambito di diporto, e 54 le imbarcazioni cui è stato necessario prestare assistenza.

Gli illeciti amministrativi riscontati sono sempre in numero ragguardevole, 2241, mentre sole 37 le notizie di reato di tipo penale per violazioni in materia di pesca, ambiente, diporto, dotazioni di sicurezza, diving, occupazione abusiva di demanio marittimo, sicurezza della navigazione intralcio alle attività portuali e inosservanza delle norme sul traffico mercantile.

Questo è stato possibile grazie all'attività preventiva messa in campo fin dal mese di giugno, proprio allo scopo di sensibilizzare i cittadini al rispetto delle norme che regolano la fruizione dell'ambiente marino, dalle spiagge attrezzate alle aree marine protette, interessate da specifici pattugliamenti. Tra gli interventi più rilevanti, si ricordano l'evacuazione di 173 persone bloccate sull'arenile della Plaia a causa di un vasto rogo che aveva interessato, nel mese di agosto, alcune case e stabilimenti balneari di viale Kennedy ed il salvataggio, operato dalla motovedetta CP304 della capitaneria di porto di Catania, di due giovani bagnanti minorenni in pericolo di vita in prossimità delle grotte di Ulisse. E' stato possibile portarli in salvo grazie al tempestivo intervento in mare di un "rescue swimmer" della guardia costiera, addestrato proprio ad operare anche in condizioni meteo-marine complesse.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Conclusa l'operazione "Mare sicuro", bilancio in positivo per la guardia costiera

CataniaToday è in caricamento