Vitamine: perchè servono ed i cibi dove trovarle

Il nostro corpo per poter funzionare al meglio ha bisogno di vitamine: ecco una piccola guida su quali sono le principali vitamine, sulle loro funzioni e sui cibi nei quali è possibile trovarle

Le vitamine sono sostanze organiche contenute negli alimenti in piccole quantità ma che sono fondamentali per la crescita ed il mantenimento del nostro organismo. La loro mancanza o insufficiente presenza nella dieta di ogni giorno può comportare il manifestarsi delle cosidette avitaminosi o ipovitaminosi (casi di malnutrizione o dieta sbilanciata).

A differenza di altri nutrienti (proteine, carboidrati, grassi) che vengono assunti in quantità dal nostro corpo e da questo vengono trasformati e bruciati, le vitamine sono dei catalizzatori, perchè favoriscono delle reazioni fondamentali per il benessere del nostro organismo.

Qui di seguito una veloce classificazione delle proteine: le loro funzioni, i cibi nei quali puoi trovarle e cosa può comportare il loro deficit.

Vitamina A (retinolo, betacarotene) - Favorisce la crescita di vari tessuti e la funzionalità visiva. Il deficit di questa vitamina comporta secchezza ed ulcerazioni della cornea, diminuzione dell'intensità visiva, minore resistenza alle infezioni, emicranea, nervosismo, ansietà ed affaticamento. Si trovano nella frutta e verdura gialla o arancione.

Vitamina B1 (tiamina) - Aiuta il corpo a liberare energia dai carboidrati durante il metabolismo, favorisce la crescita ed il tono muscolare. La sua carenza può provocare alterazioni cardiache, fatica, disordini nervosi e confusione mentale. Si trova nel lievito di birra, nei cereali integrali, nel frumento e nel fegato.

Vitamina B2 (riboflavina) - Aiuta a liberare energia dalle proteine, dai grassi e dai carboidrati durante i processi metabolici. Il deficit di questa vitamina comporta inappetenza, debolezza muscolare, problemi di tachicardia. E' presente nel latte e nei suoi derivati, nei formaggi, nello yogurt, nelle uova, nel pollo, nelle mandorle e nei vegetali a foglie verdi. 

Vitamina B3 (niacina) - Contribuisce al corretto metabolismo energetico del nostro corpo. Svolge azione tonificante che allontana la stanchezza. Si trova nella carne bovina, nei cereali fortificati, nelle arachidi, nelle patate, nei derivati del latte e delle uova. 

Vitamina B5 (acido pantoteico) - E' indicata per proteggere capelli e pelle, prevenire la stanchezza e per far cicatrizzare ferite ed ustioni. La sua mancanza può comportare affaticamento, mal di stomaco, infezioni e crampi muscolari. Si trova nei legumi e nelle carin magre, nella farina di grano, nelle verdure e nella frutta. 

Vitamina B6 (piridossina) - Previene  disturbi come depressione, irritabilità, difficoltà di concentrazione, insonnia, mancanza di appetito. Il deficit di questa vitamina comporta convulioni, dermatite, debolezza muscolare, lesioni cutanee ed anemia. Si trova nel pesce, nel pollame, nelle carni magre, nelle banane, nelle prugne, nei legumi come fagioli secchi e ceci. 

Vitamina B7 (biotina) - Utile per stimolare la memoria e per contrastare il deperimento delle cellule nervose. E' un ottimo alleato in caso di gonfiore addominale. La sua mancanza comporta nausea, vomito, depressione, perdita di capelli e cute secca e screpolata. Si trova nella crusca, nei cereali integrali, nel lievito, negli agrumi e nelle carni in genere. 

Vitamina B9 (acido folico) - Utile per anemia, depressione, gastrite, artrite, diarrea e spina bifida. Il suo deficit comporta anemia, apatia, ansia, insonnia e disturbi digestivi. Si trova nel fegato, nel latte, nelle verdure a foglia verde, nei piselli, fagioli e lenticchie secche.

Vitamina B12 (cobalamina) - E' indicata nelle anemie, nevralgie, per i dolori reumatici, le allergie, le coliti. La sua mancanza comporta anemia, nervosismo, ed in alcuni casi anche neuriti e degenerazione cerebrale. E' contenuta in tutti gli alimenti di origine animale come carne, pesce, derivati del latte, vongole, cozze, sgombri, aringhe, fegato. 

Vitamina C (acido ascorbico) - Fondamentale per le ossa, la cartilagine, i muscoli ed i vasi sanguigni. Contribuisce a mantenere integri capillari e gengive. La sua mancanza comporta gonfiore e sanguinamento delle gengive, ritardata cicatrizzazione, affaticamento e cattiva digestione. Si trova nei peperoni rossi, nei kiwi, nei broccoli, nelle fragole, nel melone, nel ribes e nei cavoletti di Bruxelles. In genere le principali fonti di vitamina C sono vegetali.

Vitamina D (calciferolo) - Aiuta la formazione di denti ed ossa, la funzionalità cardiaca ed il sistema nervoso. Il deficit di questa vitamina può comportare rachitismo e altre deformità nei bambini, decalcificazione ossea negli adulti. Si trova nei derivati del latte, nei pesci grassi ricchi di omega 3 (salmone, sardine, tonno, aringhe), nel tuorlo d’uovo e nelle verdure a foglia verde.

Vitamina E - Si tratta di un potente antiossidante che aumenta la potenza muscolare e la resistenza alla fatica. Il suo deficit comporta debolezza muscolare, danni ai nervi, problemi riproduttivi ed anemia. È contenuta nei cereali misti e fortificati, nelle noci, nel germe di grano, negli oli vegetali crudi e nelle verdure a foglia verde.

Vitamina K - E' prodotta dalla flora batterica ed è utile nei processi di coagulazione. Il suo deficit può comportare emorragine nei neonati e nelle persone che assumono farmaci anticoagulanti. Si trova in verdure, carciofi e ortaggi a foglia verde in generale, frutta, cereali e prodotti caseari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Cade lampione su passante mentre allestiscono luci di Natale in via Etnea

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento