Lavaggio vetri di casa: consigli ed errori da evitare

La pulizia dei vetri di casa va effettuata almeno una volta al mese: ecco alcuni consigli che potranno rendere questa attività più economica e maggiormente efficace

Uno degli incubi delle casalinghe è sicuramente quello riguardante la pulizia dei vetri, che spesso richiede tanta attenzione e che va effettuata almeno una volta al mese.

Per pulire al meglio le finestre e le vetrate di casa è bene farlo quando i raggi del sole non si riflettono sui vetri, quando non c'è nessuno in casa e bisogna spostare oggetti o mobili che potrebbero fungere da intralcio alla pulizia.

Infissi - In primis eliminare la polvere spolverando accuratamente la struttura della finestra o passando un panno umido. In secondo luogo si procederà al lavaggio, facendo particolare attenzione al materiale di cui sono composti. 

Quelli in PVC si lavano in poco tempo e basta uno sgrassatore leggero o un detersivo per piatti diluito in acqua tiepida. 

Se gli infissi sono in legno vanno puliti con un panno di acqua calda e qualche goccia di sapone di marsiglia. Non va però troppo bagnata la superficie perchè il legno potrebbe rovinarsi assorbendo troppa acqua. 

Se gli infissi sono invece in alluminio o acciaio usare una spugna in microfibra con acqua calda. Se sono troppo sporchi aggiungere un po' di sgrassatore o del sapone di marsiglia. 

Prodotti lavavetri a costo zero

Acqua ed aceto: mescolare 100 ml di aceto in mezzo litro di acqua calda e mettere il composto in un contenitore spray. La miscela va applicata su un panno.

Acqua e sapone: versare un cucchiaio di sapone in uno spray con acqua calda. Sciacquare bene le superfici dopo aver passato questa soluzione.

Detersivo per piatti: diluire in mezzo litro d'acqua il detersivo per piatti ed utilizzare una spugna per intingere la soluzione.

Patata cruda: tagliare una patata a metà, strofinarla sul vetro dalla parte piana e risciacquare accuratamente con acqua calda.

Lavaggio ed asciugatura dei vetri

- Spolverare i vetri con un panno asciutto

- Immergere il panno nel detersivo scelto e strofinare dall'alto verso il basso per rimuovere lo sporco (usare tanta acqua e poco detergente, evitando così la formazione di aloni). Se il vetro è pulito procedere con l'asciugatura per evitare che si formino degli aloni.

- Dopo la prima passata strizzare il panno fino a quando non sarà asciutto e passarlo nuovamente sulla finestra per rimuovere lo sporco residuo.

- Procedere con l'asciugatura utilizzando giornali di carta (che aiuta a rimuovere gli aloni) o un panno in microfibra o con pelle di daino. Va tutto passando velocemente ma con una buona pressione in modo da non lasciare tracce. 

Lavaggio vetri - Errori da non commettere

- non pulire i vetri quando c'è troppo solo perchè il caldo eccessivo asciuga l'acqua ed i riflessi del sole non fanno notare se ci sono ancora degli aloni

- non utilizzare spugne ruvide o abrasive

- non usare detersivi senza prima diluirli con l'acqua

- non usare carta da cucina o scottex per asciugare i vetri perchè potrebbero residuare delle particelle difficili da rimuovere; meglio uno straccio ricavato da una vecchia t-shirt

- non utilizzare l'acqua fredda perchè ha un potere sgrassante minore rispetto all'acqua calda ed è difficile da mescolare coi detersivi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Cucina: rimedi naturali contro gli insetti da dispensa

  • Cambio di stagione: guida e suggerimenti

  • Biomattone: casa green ed a risparmio energetico

  • Gatti in giardino? Ecco 5 piante non velenose

  • Manutenzione della caldaia: costi ed a chi rivolgersi

Torna su
CataniaToday è in caricamento