Frigorifero: come mantenerlo pulito ed efficiente

Per poter avere cibi sempre freschi e non correre rischi quando mangiamo è necessario effettuare una corretta manutenzione del nostro frigorifero

Tra i diversi elettrodomestici che si trovano in casa il frigorifero è sicuramente quello più importante perchè viene conservato al suo interno gran parte del cibo che viene utilizzato.

Per evitare di correre rischi (proliferazione di germi, cattivi odori) per la nostra saluta è bene quindi effettuare almeno una volta al mese la pulizia del frigo.

Frigorifero - Consigli per la pulizia

- svuotare il frigo: eliminare tutto ciò che non è più fresco o scaduto. E' un'operazione che aiuta anche a far capire quanto cibo in eccesso viene comprato e quindi procedere in futuro ad una spesa più responsabile

- rimozione dei singoli ripiani: ed anche tutto ciò che può essere smontato

- scollegare la presa elettrica ed iniziare la pulizia

- pulizia dei ripiani: possono essere lavati a mano o in lavastoviglie. Per il resto utilizzare spugne, acqua e detergenti, che devono essere passati su tutte le superfici e su tutte le guarnizioni

- effettuata la pulizia dei ripiani, è possibile rimettere il cibo all'interno dei diversi contenitori. Per evitare la formazione dei cattivi odori è consigliato l'utilizzo di fette di limone o una patata sbucciata tra un ripiano e l'altro.

Tra i degergenti il più utilizzato è sicuramente il detersivo per i piatti. E' possibile però utilizzare anche prodotti naturali.

- Aceto: azione sgrassante che elimina grasso e batteri, soprattuto se diluito in acqua tiepida.
- Bicarbonato: anche in questo caso funziona al meglio se disciolto in acqua. Se lo sporco è consistente è meglio utilizzare una quantità maggiore di prodotti, magari all'interno di una bottiglietta spray.
- Sale: anch'esso funziona disciolto in acqua e spruzzato sulle superfici.
- Sapone di marsiglia: può essere ridotto in scaglie e sciolto all'interno dell'acqua o utilizzato liquido. 

Una volta pulito il frigorifero, possiamo dedicarci anche al congelatore. Staccata la spina e rimossi gli alimenti (che devono essere inseriti in borse termiche o in altro congelatore, se disponibile), bisogna rimuovere il ghiaccio dalle pareti (con un phon o con delle ciotole di acqua calda) o lasciarlo socchiuso ed attendere che si sciolga.

Raccogliere l'acqua che man mano si forma all'interno di una bacinella. Una volta che le pareti sono senza ghiaccio, anche in questo caso con detergenti e prodotti naturali sopra descritti si può procedere con la pulizia delle parti interne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come utilizzare il latte scaduto

  • Natale: come decorare giardini, balconi e terrazze

  • Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

  • Natale: come addobbare la casa in sicurezza

  • Albero di Natale vero o finto? Pro e contro

  • Mercato libero luce e gas a luglio 2020: ipotesi slittamento

Torna su
CataniaToday è in caricamento