Picchia la moglie incinta e le spruzza in faccia candeggina: arrestato

Dopo essere stata dimessa, la donna e il figlio sono stati accompagnati in casa dei genitori. Il marito, posto ai domiciliari, è accusato di lesioni personali aggravate

Un catanese di 26 anni è stato arrestato dai carabinieri perché ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate. L’ennesima lite per delle divergenze di coppia stava infatti per trasformarsi in tragedia. L’uomo, come dichiarato dalla vittima, una 23enne di Aci Castello, l’aveva più volte picchiata costringendola spesso a trovare rifugio con il primo figlio di appena un anno dalla famiglia d’origine. Implorando il suo perdono l’aveva convinta, per l’ennesima volta, a ritornare a casa anche perché in attesa da quattro mesi del secondo figlio.

Ieri notte però, al termine di una banale discussione, non ha saputo frenare il suo istinto violento e, seppur di fronte alla donna in gravidanza, ha iniziato a picchiarla spruzzandogli contro anche della candeggina, il tutto in presenza del piccoletto in lacrime.

Per fortuna alcuni vicini di casa, alle prime urla della donna, hanno chiesto aiuto al 112 permettendo l’intervento immediato dei militari di pattuglia che irrompendo nell’abitazione, dopo una colluttazione, hanno immobilizzato l’aggressore ammanettandolo.

La ragazza è stata soccorsa e trasportata d’urgenza all’ospedale Cannizzaro di Catania dove i medici hanno diagnosticato un “trauma cranico non commotivo con ematoma sub galeale frontale – trauma distorsivo cervicale e contusione dorsale”, lesioni guaribili in una decina di giorni, escludendo al momento problemi alla gestazione.

La vittima, appena dimessa dal nosocomio etneo, insieme al figlioletto è stata accompagnata dai genitori mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Elezioni europee, affluenza ore 12: dato provinciale in lieve calo

  • Cronaca

    La polizia postale contro la criminalità online, La Bella: "Prima di ogni 'click' usiamo la testa"

  • Cronaca

    Elezioni europee: come si vota, le liste e i candidati

  • Politica

    Revisori "a gamba tesa" sull'amministrazione: una nota evidenzia "irregolarità"

I più letti della settimana

  • Borgo, scende in strada e si dà fuoco: è in gravi condizioni

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Auto sospetta al viale Vittorio Veneto, intervento degli artificieri: allarme rientrato

  • Estorsione ai danni dei dipendenti: arriva interdizione titolare del distributore "Esso"

  • Incidente stradale a Paternò, scontro tra due auto: padre e figlia feriti

  • Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

Torna su
CataniaToday è in caricamento