Aeroporto, fermati con carte di identità slovacche contraffatte

I due arrestati erano, in realtà, cittadini georgiani, i quali, con il chiaro intento di recarsi in Gran Bretagna, cercavano di aggirare i controlli di polizia

La polizia ha arrestato i cittadini stranieri Gachechiladze Besiki (classe ’88) e Gogolidze Bakari (classe ’89) per possesso e fabbricazione di documenti di identità falsi e sostituzione di persona.

Ieri, intorno alle ore 21.00 circa, la verifica documentale eseguita dal personale appartenente all’ufficio polizia di frontiera aerea dell’aeroporto di Catania, nei confronti di due passeggeri di un volo diretto a Londra, ha permesso di procedere all’arresto dei due fermati, avendo gli stessi esibito al personale addetto al controllo due carte di identità slovacche contraffatte.

I due arrestati erano, in realtà, cittadini georgiani, i quali, con il chiaro intento di recarsi in Gran Bretagna, cercavano di aggirare i controlli di polizia, esibendo due carte di identità slovacche, risultate contraffatte dopo le attente ed approfondite analisi eseguite dagli esperti operatori in falso documentale della Polaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento