Belpasso: picchia più volte la madre per avere la liquidazione del padre

Quando l'uomo ha scoperto che il padre, a sua insaputa, aveva da tempo incassato la liquidazione dopo aver lasciato il lavoro, ha aumentato le sue violenze nei confronti della madre

I carabinieri hanno arrestato il pregiudicato di Belpasso R.L., 38 anni, noto come "Saru 'u mappassotu" che, da oltre un anno, sottoponeva a ripetute angherie la madre, per costringerla a consegnargli quotidianamente denaro per comprare droga e alcolici.

La situazione si è aggravata lo scorso mese di giugno quando l'uomo ha scoperto che il padre aveva da tempo percepito la meritata buonuscita dopo anni di duro ed onesto lavoro.

La circostanza che i genitori avessero quella disponibilità di denaro a che gliela avessero tenuta nascosta, per ovvi motivi, ha provocato una reazione violenta  dell’aguzzino che, accecato dall’ira, ha cominciato ad aggredire in più occasioni la madre quando quest’ultima si rifiutava di soddisfare le richieste di denaro.

A mettere un punto alla situazione famigliare ormai degradata ci hanno pensato i Carabinieri di Belpasso, più volte intervenuti a seguito delle aggressioni fisiche e psichiche subite dalla donna che, in una circostanza, le hanno comportato lesioni giudicate guaribili dal personale medico in 20 giorni.

Le attività info-investigative avviate dai militari hanno consentito di fare emergere le gravi responsabilità dell’uomo che è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria che, dopo aver vagliato i fatti, ha deciso di emettere l’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

Torna su
CataniaToday è in caricamento