Catania, boom di scippi e furti d'auto: prima tra le città italiane

Il risultato dell'indagine condotta dal Sole 24 ore, relativa all'anno 2012, ha scosso gli animi della città. Il territorio etneo, infatti, ha registrato un aumento complessivo di reati, tra cui anche rapine

Catania e provincia vantano un triste primato: il più alto numero di scippi in Italia nel 2012. Questo il risultato dell'indagine condotta dal Sole 24 ore. Il quotidiano nazionale, riportando le cifre esatte dei dati del ministero dell'Interno, ha tracciato il quadro delle attività criminose in Italia nello scorso anno.

La città etnea, con 100 colpi messi a segno ogni 100 mila abitanti, è la "regina degli scippi", tallonata a vista da Napoli.

Un dato quantitativo questo che preoccupa e non poco, sia per la sicurezza, che per l'immagine stessa di Catania. Numeri poco confortanti arrivano anche sul fronte furti d' auto, dove la sola provincia di Barletta Andria registra una quantità superiore di casi, mentre Catania si piazza al secondo posto con 828 furti ogni 100 mila abitanti.

Anno nero il 2012 anche per numero di rapine: Catania è al quarto posto, con un campione di 144 rapine ogni 100mila abitanti. Il primato spetta a Napoli con 261, mentre Palermo 159 e Milano 154 completano il podio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco confortante persino il bilancio nazionale, dove il trend non cambia se confrontato alla città etnea. Emergenza legalità, sicurezza e criminalità investono tutta la nazione. Come riporta il sole 24 ore, si registrano più di "5 reati al minuto, 320 all'ora, quasi 7.700 al giorno, per tutti i 365 giorni dell'anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • La provincia di Catania raggiunge i 500 casi positivi (+14), Pogliese: "Stare a casa ora più che mai"

Torna su
CataniaToday è in caricamento