Chi l'ha visto, ancora si cerca Mariella Cimò: l'appello dei parenti

Nella puntata di ieri sera di "Chi l'ha visto", è stata affrontata nuovamente la scomparsa di Mariella Cimò, la donna di San Gregorio sparita il 25 agosto 2011. Il marito è indagato per il suo omicidio e distruzione di cadavere

Mariella Cimò

Nella puntata di ieri sera di "Chi l'ha visto", è stata affrontata nuovamente la scomparsa di Mariella Cimò, la donna di San Gregorio sparita il 25 agosto 2011. Il marito è indagato per il suo omicidio e distruzione di cadavere.

L’uomo, Salvatore Di Grazia, ha rilasciato un’intervista esclusiva a "Chi l’ha visto". Il 25 agosto i due avevano litigato perchè Mariella voleva che l’uomo lasciasse il suo lavoro (è proprietario di un autolavaggio) per dedicarsi ai 20 cani e 40 gatti che vivevano con loro nella grande villa di famiglia. Salvatore è convinto che la moglie sia scappata di sua iniziativa per punirlo. Gli inquirenti, invece, pensano che Mariella sia stata uccisa proprio da lui e che il suo corpo sia stato distrutto.

La donna, infatti, dopo aver litigato con il marito, ha lasciato la casa dalla quale, però, mancano documenti, biancheria e una somma di denaro di circa 40 mila euro che custodiva a casa perchè non si fidava delle banche.

Nella puntata di ieri, le nipoti Irene Greco e Antonella Grasso, hanno fatto un appello affinchè la zia comunicasse loro di stare bene e di essere felice. "Non tornare, ma fatti sentire", hanno dichiarato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento