Via Plebiscito chiusa al traffico: nuove crepe nel palazzo crollato

E' stata allargata la zona di sicurezza con la chiusura al traffico di via Plebiscito. Potrebbero verificarsi nuovi crolli

Gli ulteriori scostamenti rilevati sulle colonne portanti della palazzina di via Castromarino e i rischi potenziali di ulteriori crolli, hanno convinto in serata i vigili del fuoco ad allargare l’area di sicurezza, ordinando la chiusura al passaggio pedonale e al traffico veicolare di via Plebiscito, nel tratto compreso tra via Martoglio e via Botte dell'Acqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiusa al traffico veicolare anche il tratto finale di via Lago di Nicito dall'incrocio con via Roccaromana. L’amministrazione comunale sta provvedendo a emanare i necessari provvedimenti di interdizione e agli automobilisti consiglia percorsi alternativi. Sono in corso contatti con la protezione civile regionale per promuovere un tavolo tecnico in tempi brevissimi e stabilire le azioni successive. Per il Comune, dal tardo pomeriggio sono sul posto sia l’assessore alla protezione civile Alessandro Porto che il capo di gabinetto del sindaco Giuseppe Ferraro, oltre a pattuglie della polizia municipale e della protezione civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

Torna su
CataniaToday è in caricamento