Il M5S chiede la rimozione del commissario del parco dei Nebrodi

E' indagato nell'inchiesta Aetna per i reati di “rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio”, in concorso con Orazio Distefano e Biagio Ragonese

“Il commissario della Guardia Forestale di Catania Ferlito venga rimosso dal ruolo di commissario straordinario del Parco dei Nebrodi". E' quanto chiede il deputato del Movimento 5 Stelle Antonio De Luca, in relazione all'inchiesta Aetna, che lo vede indagato per  i reati di “rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio”, in concorso con Orazio Distefano e Biagio Ragonese.

Antonio De Luca, componente della Commissione Antimafia all’Ars, commenta così il coinvolgimento del commissario Ferlito nell’ambito dell’inchiesta Aetna. “Lungi dal voler essere essere giustizialisti o anticipatori di sentenze - spiega il deputato - a tutela dell'immagine dell'intero comprensorio nebroideo, chiedo con forza al Presidente Musumeci la rimozione di Ferlito dal Parco dei Nebrodi, anche in modo da consentirgli di potersi dedicare alla difesa dalle gravi accuse ricevute” .

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Sfida interna a Forza Italia: gli equilibri si "pesano" anche a Catania

  • Cronaca

    Giulia Grillo torna a Catania: previste visite negli ospedali etnei

  • Cronaca

    Il questore Francini lascia Catania, il sindaco: "La città lo ringrazia"

  • Cronaca

    Viaggiano su una Fiat Multipla con un chilo di marijuana: arrestati

I più letti della settimana

  • Bomba d'acqua su Catania, allerta meteo gialla: allagamenti e disagi

  • Pesciolini d'argento: cosa sono e come eliminarli

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Incidente stradale a Paternò, scontro tra due auto: padre e figlia feriti

  • Cosa fare a Catania, i 15 eventi del week-end: Sagra del Cannolo, Notte dei Musei, Umbertata

  • Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

Torna su
CataniaToday è in caricamento