Maltempo, rischia di annegare in auto: salvato dai carabinieri con un escavatore

Macchina investita dall’acqua del torrente Sbardasino esondato per le abbondanti precipitazioni

Ieri pomeriggio i carabinieri, su richiesta telefonica di alcuni automobilisti, sono intervenuti in soccorso di un 60enne di Castel di Iudica il quale, mentre transitava con la propria autovettura al Km 5+500 della S.S. 288, a causa della violenta perturbazione che ha colpito la zona di Ramacca, è stato investito da un fiume di acqua e fango, creatosi per l’esondazione del torrente Sbardasino, finendo fuori strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, resisi conto della gravità del fatto, poiché l’acqua continuava a salire di livello rischiando di far annegare l’uomo, hanno bloccato un escavatore transitante su quella strada, sono saliti a bordo del mezzo ed avvicinandosi all’autovettura del malcapitato gli hanno cinto una corda alla vita per poi issarlo sull’escavatore e portarlo in salvo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Sicilia 15 nuovi casi di Coronavirus, nessun focolaio: quattro casi a Catania

  • Coronavirus, famiglia positiva a Librino: l’Asp sta ricostruendo i movimenti dei 4 componenti

  • Sidra, giovedì 16 luglio sospesa erogazione idrica in un'ampia area di Catania

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

Torna su
CataniaToday è in caricamento