Mascalucia, arriva "A-team", l'assessore Gibilisco nomina 6 delegati

Tra i nomi scelti anche l'ex consigliera 5 stelle Agata Montesanto, l'opposizione chiede chiarezza sulla natura delle deleghe

A Mascalucia si allarga la squadra a supporto del sindaco Vincenzo Magra, l'assessore Raffaele Gibilisco, subentrato a a fine gennaio a Daniela Oliveri che ha rassegnato le dimissioni per “motivi personali”, ha costituito una “squadra” di 6 delegati che lo affiancheranno nelle attività relative alle sue deleghe assessoriali che prevedono, tra le tante, Commercio, sport, turismo e spettacolo ma anche Sanità.

La squadra di “esperti” che collaboreranno a titolo gratuito è stata ribattezzata simpaticamente dallo stesso Gibilisco “A Team” (Assessor Team). Spicca tra i nominati l'ex consigliera comunale del Movimento 5 stelle Agata Montesanto che si occuperà della direzione artistica degli eventi organizzati dal Comune di Mascalucia. Gli altri nomi indicati sono: Vito D’Antoni, Giannicola Morfino, Roberto Muscuso , Jacopo Torrem Arianna Vitale e Agata Petralia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui social l'iniziativa è stata presentata anche dalla pagina Mascalucia Doc suscitando però alcune perplessità da parte della consigliera d'opposizione Lucia Italia, candidata sindaco alle scorse amministrative, che fa notare come sia impropria e probabilmente contraria alla legge vigente la qualifica del 'delegato assessore': “Ben venga l’ottimo lavoro che l’assessore potrà fare grazie anche al supporto di tutte le persone che hanno voglia di collaborare nell’interesse del territorio e a titolo gratuito. Ben vengano le novità e l’innovazione culturale da tutti auspicata – ha commentato la Italia - mi permetto però di osservare che è errata la qualificazione data agli stessi collaboratori quali delegati assessori perché ciò genera dubbi interpretativi e aspettative di ruoli politici che non possono esistere né coesistere con le leggi e i regolamenti vigenti. Se il sindaco per legge può avere 4 assessori, il vice sindaco non potrà averne sei. Inoltre se ogni assessore nominasse sei delegati gli uffici del comune non basterebbero più. Quindi ben venga che l’assessore si faccia coadiuvare dalle persone indicate, di ottima e indubbia caratura, ma forse dovrebbe meglio chiarire che il ruolo loro attribuito non è di delegato assessore ma di persone oneste e per bene a servizio della comunità suo tramite è solo suo tramite”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento