Minaccia di morte la madre per l'auto e la droga: arrestato

Il 19enne è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di arma da taglio

I carabinieri di San Michele di Ganzaria hanno arrestato M.N., di anni 19, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di arma da taglio. Il giovane, già destinatario dal 28 febbraio scorso di un provvedimento di ammonimento emesso dall’Autorità di pubblica sicurezza a seguito di episodi di violenza domestica, commessi nei confronti della madre, ieri pomeriggio si è recato nell’abitazione della stessa pretendendo di entrare, prendere la macchina ed avere dei soldi.

Al diniego espresso dalla donna terrorizzata, il ragazzo ha preso un bastone ed ha infranto tutti i vetri delle finestre prospicienti la strada – fortunatamente protetti da inferriate - per poi allontanarsi. La vittima non ha avuto neanche il tempo di riprendersi dallo spavento ed avvisare i Carabinieri, che il figlio, dopo qualche ora, si è ripresentato sotto casa per proferire all’indirizzo della poveretta epiteti irripetibili e minacce di morte "o ti ammazzi tu, o ti ammazzo io", frasi espresse anche dopo l’arrivo dei militari di pattuglia che non hanno potuto far altro che bloccarlo ed ammanettarlo. Perquisito sul posto, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. L’arma è stata sequestrata, mentre l’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento