Muos. Sottosanti (fdi-an): sequestro impianto è una vittoria per la sovranità e la salute del popolo siciliano

La procura di Caltagirone ha ordinato il sequestro dell'impianto satellitare Usa Muos nella riserva di Niscemi. Fratelli d'Italia esprime soddisfazione per questo provvedimento.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

«Accolgo con soddisfazione la notizia che la procura di Caltagirone ha ordinato il sequestro dell'impianto satellitare Usa Muos nella riserva di Niscemi, a seguito della decisione del Tar di Palermo che si era espresso contro la prosecuzione dei lavori. Ho sempre considerato l'iter che ha portato alla sua realizzazione un affronto alla nostra sovranità territoriale e, soprattutto, un rischio troppo alto per la salute dei siciliani. Va detto che purtroppo in questi mesi i soliti noti dei centri sociali, e di una parte della sinistra siciliana, hanno a modo loro tentato di monopolizzare e cavalcare la protesta solo per fare proselitismo politico, facendo la selezione di chi poteva manifestare o meno la propria contrarietà al Muos, tentando di impedire anche fisicamente di scendere in piazza a chi non si è piegato alle loro logiche. Io ritengo invece necessario che tutto il popolo siciliano rivendichi oggi questa vittoria».

Lo dichiara Giordano Sottosanti, dirigente calatino e componente dell'assemblea nazionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.

Torna su
CataniaToday è in caricamento