Pedara, giornata nazionale del diabete: 200 screening tra giovani e adulti

Anche l’amministrazione per prima ha scelto di sottoporsi ai controlli preventivi dando il buon esempio all’intera collettività

Anche il Comune di Pedara ha aderito alla Giornata Mondiale del Diabete che si è celebrata lo scorso 16 novembre e che quest’anno, per l’edizione 2018 nel comune pedemontano, ha visto una serie di novità che hanno coinvolto anche i giovani, terreno fertile su cui coltivare il concetto di prevenzione. A loro infatti è stata dedicata la prima parte della giornata, con un incontro svoltosi nei locali dell’istituto comprensivo Salvatore Casella organizzato in sinergia tra l’ente comunale, la scuola ed il distretto sanitario dell’Asp di Gravina, che ha visto la partecipazione tra gli altri dell’assessore alla Sanità e Pubblica Istruzione Marina Consoli, del dirigente scolastico Fernando Rizza, della vice Concetta Torrisi e della diabetologa ed endocrinologa Daniela Ingannè.

“Quest’anno – ha dichiarato Consoli – abbiamo voluto celebrare la Giornata del Diabete aggiungendo un ulteriore tassello a tutte quelle iniziative organizzate a sostegno e a tutela della salute pubblica nel campo della prevenzione. E’ proprio questo il primo obiettivo su cui puntiamo, sui controlli prima che le patologie si manifestino proprio per il benessere della comunità. In occasione di questo importante appuntamento – ha spiegato l’assessore – l’amministrazione comunale in collaborazione con il Casella e l’Asp, distretto di Gravina, ha organizzato una conferenza a cura della endocrinologa Ingannè volta a infondere ai ragazzi i sani principi di un buono stile di vita. Il messaggio veicolato attraverso le nuove generazioni – ha aggiunto Consoli – arriva inevitabilmente anche alle loro famiglie, dunque a generazioni di adulti che talvolta le buone abitudini le mettono da parte. È indiscutibile infatti che sani stili di vita si traducano in prezioso strumento di prevenzione”.

 A margine della conferenza sempre in mattinata un gruppo di ragazzi scelti a campione si è poi sottoposto al test della glicemia. Lo stesso screening, sempre in forma gratuita, nel pomeriggio è stato possibile effettuarlo davanti al municipio dove tutti i cittadini hanno potuto anche raccogliere utili informazioni al riguardo. 200 circa i test eseguiti, anche l’amministrazione comunale per prima ha scelto di sottoporsi ai controlli preventivi dando il buon esempio all’intera collettività. Al banchetto posizionato davanti all’ingresso del palazzo municipale di piazza Don Bosco, oltre all’assessore Consoli e alla diabetologa Ingannè, il sindaco Antonio Fallica e l’assistente sanitaria visitatrice del consultorio di Pedara Antonella Scroppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

Torna su
CataniaToday è in caricamento