Piazza Dante: Strisce Blu imbrattate per protesta contro SoStare

La scorsa notte un gruppo di cittadini ha imbrattato con della vernice bianca le strisce blu di Piazza Dante e di via Sant'Elena per protesta contro la società privata "SoStare"

Nella notte tra lunedì 21 e martedì 22 novembre, un gruppo di cittadini ha imbrattato con della vernice bianca, come dimostrano le foto, le strisce blu di Piazza Dante e di via Sant’Elena per protesta contro la società privata “SoStare” che gestisce le aree di sosta nel Comune di Catania.

L’intento dei sovvertivi cittadini catanesi, era quello di far ritornare “simbolicamente” gratuiti i parcheggi a pagamento delimitati dalle inconfondibili Strisce Blu della SoStare.

Secondo il gruppo - che vuole rimanere anonimo - le strisce blu, ovvero i parcheggi a pagamento, sono illegali. In effetti, l’art. 7 comma 6 del Codice della Strada afferma: "Le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico". La frase che fa scattare l'allarme è "fuori della carreggiata".

A conferma dell’illegittimità delle strisce blu, c’è un’infinita serie di sentenze della Cassazione che danno ragione agli automobilisti che propongono ricorrenti.

Un parcheggio, quindi, per essere regolare e a norma di legge, deve essere ubicato fuori dalla carreggiata: non tra un marciapiede ed un altro, ma in aree esterne.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento