Piazzava marijuana davanti alla piscina di Nesima, beccato dai carabinieri

Gli uomini della squadra lupi hanno pedinato e scoperto un 29enne catanese che abitualmente vendeva le dosi sempre nelle stesso posto

Spacciava vicino alla piscina comunale di Nesima ed è stato arrestato in flagranza dai carabinieri. Si tratta di un catanese di 29 anni adesso agli arresti domiciliari accusato di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

L'uomo e i suoi spostamenti erano stati monitorati dagli uomini della squadra Lupi che hanno intercettato il suo modus operandi. Infatti il 29enne vendeva solitamente le dosi di marijuana ad un cliente abituale affiancando il suo mezzo a quello dell'acquirente e poi incassava il denaro in cambio della droga.


Bloccato subito dopo la cessione, per evitare la perquisizione, il pusher ha consegnato ai militari 7 dosi di marijuana celate negli slip, nonché 10 euro in contanti appena incassati dalla compravendita dello stupefacente.


Gli agenti, ritenendo che il giovane potesse nascondere altra sostanza stupefacente, si sono recati nella vicina abitazione del giovane dove, nel garage hanno rinvenuto altre 8 dosi di marijuana nascoste all’interno di un barattolo di plastica, nonché diverso materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita. Gli uomini dell'arma hanno poi sequestrato il denaro e la droga trovata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento