Rifiuti, è polemica sui disservizi e sulla pulizia della città

La replica dell’assessore al ramo Fabio Cantarella aveva evidenziato le difficoltà dovute a uno spazzamento meccanizzato non sempre di facile attuazione

Prosegue la polemica sull’igiene urbana in città. Il consigliere pentastellato Graziano Bonaccorsi aveva denunciato, con una interrogazione, la carenza nello spazzamento delle arterie cittadine. La replica dell’assessore al ramo Fabio Cantarella aveva evidenziato le difficoltà dovute a uno spazzamento meccanizzato non sempre di facile attuazione.

“Controllando il capitolato speciale d'appalto e l'offerta tecnica della Dusty– spiega Bonaccorsi – emerge che lo spazzamento manuale è previsto al contrario di quello che afferma l’assessore. Spazzamento necessario e indispensabile viste le condizioni della città”.

Per quanto riguarda l’applicazione delle penali alla ditta il consigliere evidenzia alcuni dati: “Le penali complessive da settembre 2018 a febbraio 2019 ammontano a 41mila euro e 700, e a novembre vi è stato un incremento maggiore delle sanzioni alla ditta per il mancato svolgimento del servizio. La media è di 7mila euro al mese e sembrano davvero pochi considerando le condizioni disastrose della città. Vorremmo capire come si intende procedere per il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento