Santa Maria di Licodia, incendio in un appartamento: feriti due vigili del fuoco

Durante le operazioni di spegnimento sono stati investiti da una sfiammata e trasferiti all'ospedale di Paternò

La notte scorsa due vigili del fuoco del comando Provinciale di Catania, sono stati investiti da una sfiammata e dalla conseguente ondata di calore, durante le operazioni di spegnimento di un incendio sviluppatosi in un appartamento in via Generale Pietro Napoli, 10 a Santa Maria di Licodia.

 I due vigili del fuoco hanno subito accusato malesseri da ipertermia e sono stati immediatamente soccorsi dai colleghi della squadra e dai sanitari del 118 presenti sul posto. Sono stati, dunque, trasferiti al pronto soccorso dell'ospedale di Paternò, dove sono stati sottoposti ai necessari accertamenti e dimessi nelle prime ore del mattino di oggi con una prognosi di 6 giorni.

Ancora la notte scorsa un terzo vigile del fuoco, impegnato nello spegnimento dell'incendio di una baracca a Catania, si è procurato un trauma cranio-cervicale con ferita lacero-contusa ed è stato medicato al triage dell'pspedale Garibaldi di Catania e giudicato guaribile in 7 giorni.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare fai-da-te: alcuni consigli

  • Abbronzatura: consigli per esaltarla

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

  • Potassio: benefici ed alimenti nei quali trovarlo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi, ferite due persone in moto

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • Catania 2.0: "Quanto ha speso il Comune per la visita del ministro?"

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Catania Summer Fest: tutti gli appuntamenti dal 17 al 31 agosto

  • San Gregorio, polstrada denuncia 12 "furbetti del casello"

Torna su
CataniaToday è in caricamento