Santa Maria di Licodia, incendio in un appartamento: feriti due vigili del fuoco

Durante le operazioni di spegnimento sono stati investiti da una sfiammata e trasferiti all'ospedale di Paternò

La notte scorsa due vigili del fuoco del comando Provinciale di Catania, sono stati investiti da una sfiammata e dalla conseguente ondata di calore, durante le operazioni di spegnimento di un incendio sviluppatosi in un appartamento in via Generale Pietro Napoli, 10 a Santa Maria di Licodia.

 I due vigili del fuoco hanno subito accusato malesseri da ipertermia e sono stati immediatamente soccorsi dai colleghi della squadra e dai sanitari del 118 presenti sul posto. Sono stati, dunque, trasferiti al pronto soccorso dell'ospedale di Paternò, dove sono stati sottoposti ai necessari accertamenti e dimessi nelle prime ore del mattino di oggi con una prognosi di 6 giorni.

Ancora la notte scorsa un terzo vigile del fuoco, impegnato nello spegnimento dell'incendio di una baracca a Catania, si è procurato un trauma cranio-cervicale con ferita lacero-contusa ed è stato medicato al triage dell'pspedale Garibaldi di Catania e giudicato guaribile in 7 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento