La finanza sequestra a Pedara 300 mila articoli elettrici cinesi irregolari

Il negozio era già pronto a vendere, per il prossimo periodo natalizio, addobbi non conformi agli standard di legge

I finanzieri etnei hanno sequestrato a Pedara circa 300mila prodotti elettrici illegali e non conformi alle normative di settore. In particolare hanno controllato le merci esposte presso un’attività commerciale gestita da un cinese,trovando numerose confezioni di prodotti irregolari. C'erano in particolare quali piastre per capelli, microfoni, radio, cuffie, rasoi, ventilatori e luci natalizie. L'ispezione del deposito ha poi permesso di sequestrare altre merci pericolose.

Addobbi natalizi pericolosi

Il negozio era già pronto a vendere, per il prossimo periodo natalizio, addobbi non conformi agli standard di legge. Non presentavano la marcatura “Ce” né contenevano nelle confezioni le indicazioni sulla loro origine. Erano poi prodotti con materiale di scarsa qualità, sprovvisti di guaina di protezione e pericolosi a causa del loro incontrollato surriscaldamento. Il titolare della ditta è stato segnalato alla camera di commercio per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dal codice del consumo. Il valore complessivo della merce sottoposta a sequestro è di oltre 12 mila euro e sono in corso accertamenti per individuare i produttori e gli importatori che hanno aggirato le regole di immissione in commercio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

  • Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento