Il sindaco Stancanelli incontra i cittadini: primo appuntamento Librino

Nella IX Municipalità del quartiere San Giorgio-Librino, il sindaco Raffaele Stancanelli ha incontrato stamani i cittadini, lanciando una nuova iniziativa, definita dallo stesso come un "processo di avvicinamento" tra il centro e la periferia

L’avevano definita la “città satellite”, la Fiumicino di Catania. Così il contraddittorio quartiere di Librino -dove insieme al famoso Palazzo di Cemento,simbolo madre del degrado e dell’abusivismo, si notano edifici pubblici moderni e nuovissimi (dalle scuole all’ospedale San Marco che dovrebbe esser pronto per novembre) - si presenta agli occhi di chi lo osserva.  Un’altra città, con i suoi 70.000 abitanti e le problematiche dalla non facile soluzione.

Nella IX Municipalità del quartiere San Giorgio-Librino, il sindaco Raffaele Stancanelli ha incontrato stamani i cittadini, lanciando una nuova iniziativa, definita dallo stesso come un “processo di avvicinamento” tra il centro e la periferia. E’ stato l’URP-Ufficio Relazioni col Pubblico-a lanciare il progetto “ La Stanza del Cittadino”che prevede un appuntamento settimanale fisso, durante il quale il sindaco incontra i cittadini che vogliono sottoporre all’attenzione dell’amministrazione comunale istanze, reclami, segnalazioni e proposte. Il meccanismo è semplice: ci si rivolge direttamente ai dipendenti dell’URP, Palazzo degli Elefanti, per specificare quale questione affrontare all’incontro, dove interverranno i funzionari responsabili delle materie oggetto dell’incontro.

“Visto il successo dell’iniziativa dell’URP che dura da mesi, oggi ci spingiamo oltre: è il Sindaco che sceglie di andare incontro ai cittadini, nei loro quartieri. E’ un’iniziativa che non ha certo la pretesa di risolvere tutti i problemi che verranno segnalati, ma vuole essere uno strumento per focalizzare l’attenzione sui quartieri,che rappresentano il presidio degli interessi dei cittadini. Questa città,per anni,è stata lasciata sopire, senza intervento alcuno: si veda il problema dell’evasione fiscale, ad esempio. Noi vogliamo continuare a vivere delle nostre risorse,e per fare ciò è necessario creare un legame di legalità coi cittadini,di far rispettare loro le regole. Ecco perché vogliamo dare un segnale di incoraggiamento, perché si continui con questa attività”, ha dichiarato il Sindaco.

Anche Loredana Gioia, presidente della IX Municipalità, si dice ampiamente soddisfatta. “ Ci fa molto piacere che il Sindaco sia venuto a trovarci, ad incontrare direttamente la gente e a rendersi conto personalmente di tutta una serie di problematiche che toccano gli abitanti del quartiere: dal mancato completamento delle rete fognaria, la riqualificazione dello stadio S.Teodoro al torrente Acqua Santa”.

Tra le richieste avanzate al Sindaco, che ha ricevuto i cittadini uno ad uno, seduto accanto ai funzionari di ogni settore d’interesse, anche quelle per migliorare sistema di cartellonistica, valorizzare le zone verdi e rispondere alle richieste di lavoro. L’appuntamento,definibile come una forma di democrazia partecipativa e di cittadinanza attiva,proseguirà in altri quartieri periferici.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento